Yogurt di soia fatto in casa, ecco come prepararlo

Ecco la ricetta per preparare in casa un gustoso yogurt alla soia, ideale per chi è intollerante al lattosio o per chi è vegano

dieta dei frutti rossi

Sono sempre di più le persone che amano consumare prodotti al 100% vegetali. E non si tratta solo di vegani ovvero di tutte quelle persone che non si nutrono di carne, pesce e tutto ciò che ha origine animale; spesso anche le persone più “tradizionaliste” preferiscono ricorrere al capuccino di soia, piuttosto che allo yogurt vegetale perché in questi alimenti non vi è contenuto il lattosio, una sostanza a cui molti sono intolleranti.

In questo articolo dunque vi sveliamo la ricetta per preparare un ottimo yogurt alla soia, vegetale al 100%, prodotto dunque nel pieno rispetto degli animali e di facile digeribilità. Il procedimento è facile e veloce e consente di preparare in poco tempo i nostri yogurt. Intanto occorre procurarsi un litro di latte di soia che andrà riscaldato fino a una temperatura di 40-42 gradi per favorire la fermentazione degli zuccheri. A questo punto andranno aggiunti alcuni ceppi di batteri, così come funziona anche per la preparazione dello yogurt cosiddetto “normale”: il L. bulgaricus, batterio che coagula le proteine del latte di soia rendendolo di fatto più denso (e più simile allo yogurt); e il S. Thermophilus che conferisce allo yogurt il tipico sapore aspro.

Prendete un litro di latte di soia, un barattolino da 125 ml di yogurt di soia al naturale, non dolcificato e 30 grammi circa di zucchero, utile per facilitare la fermentazione dei batteri. Versate il latte di soia in un pentolino e con un termometro misurate la temperatura del latte che deve arrivare a circa 40 gradi. Quando avete raggiunto la temperatura ideale, versate nel latte lo yogurt da 125 ml e mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo al quale andrà unito lo zucchero.

A questo punto versate il composto all’interno dei vasetti (meglio se di vetro) adibiti allo yogurt di soia per poi trasferirli all’interno di una yogurtiera che manterrà costante la temperatura intorno ai 40-45 gradi. E per chi non possiede la yogurtiera? Nessun problema, perché anche il forno può svolgere la stessa funzione. Accendetelo fissando la temperatura a 50 gradi, quindi spegnetelo e accendete la lampadina. A questo punto prendete i vostri barattolini di yogurt alla soia, avvolgeteli in un pile e metteteli in forno, lasciandoli per circa 8-10 ore a seconda dei vostri gusti: più tempo li lasciate riposare e più lo yogurt sarà denso. Per chi preferisce uno yogurt morbido e vellutato 8 ore sono più che sufficienti mentre chi ama lo yogurt denso il tempo ideale stimato è di circa 12 ore. A piacere potrete arricchiere lo yogurt alla soia con frutta al naturale tagliata a pezzettini.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>