Trucchi contro insonnia

curare insonnia

In Italia le persone che soffrono d’insonnia sono davvero tantissime, secondo le ultime ricerche arriverebbero addirittura a circa 14-15 milioni, di cui la maggior parte donne, e molte di queste persone cercano di convivere con questo disturbo senza far nulla per curarsi.

Dal punto di vista medico si definisce l’insonnia  come un disturbo in cui il sonno è assente o discontinuo e, pur non essendo una malattia, è davvero un disturbo che può diventare invalidante e fastidioso che scaturisce da motivazioni psicologiche, ambientali o fisiche.

L’insonnia si può dividere in diversi tipi:

  • Insonnia associata ad alcol e droga
  • Insonnia da medicinale
  • Insonnia da problemi respiratori e apnee
  • Insonnia da malattia
  • Insonnia nell’infanzia
  • Insonnia da stress o da problemi psicologici

Ma indipendentemente dalle cause che generano questo problema, è necessario curarlo e cercare di superarlo poiché rimanere svegli per l’intera notte è davvero un incubo e i disturbi che ne conseguono sono tantissimi, mal di testa, problemi gastrointestinali, riduzione dell’energia, sonnolenza diurna, difficoltà a lavorare, irritabilità e ansia.

Esistono ovviamente in commercio medicinali e prodotti erboristici che possono facilitare il sonno, ma, oltre a questi metodi, l’insonnia si può contrastare naturalmente seguendo alcuni piccoli accorgimenti:

  • Condurre una vita tranquilla, seguire ritmi non troppo frenetici ed evitare di fare troppe cose contemporaneamente.
  • Ritagliarsi nella giornata dei momenti di vuoto e di relax
  • Alimentarsi in maniera leggera ed equilibrata, quindi evitare le spezie, la cioccolata, il caffè, l’alcol, i fritti e preferire sempre frutta, verdura, latticini e tisane
  • Prima di andare a letto fare un bagno caldo, con l’acqua tra i 36-38 gradi, usando oli essenziali e magari mantenendo la luce soffusa.
  • Bere un infuso caldo prima di dormire, magari di camomilla, biancospino, passiflora.
  • Inserire nel cuscino che si usa abitualmente dei fiori di lavanda o qualche goccia di olio essenziale.
  • Mantenere la camera da letto come un luogo solo adibito al sonno, quindi non portarsi il lavoro a letto, non utilizzare computer e tv.
  • Scegliere di andare a letto sempre ad orari regolari, mantenere le giornate organizzate seguendo sempre gli stessi ritmi ed orari, facendo in modo che il corpo si abitui e la mente si tranquillizzi.
  • Svolgere almeno una volta a settimana attività rilassanti come lo yoga, la palestra, i massaggi.
  • Cercare di risolvere i problemi di stress o d’ambiente, eventualmente cambiare lavoro, compagno, casa o qualunque cosa generi problemi psicologici. Ovviamente questi cambiamenti non possono avvenire da un giorno all’altro e quindi richiedono tempo e impegno.
Questa voce è stata pubblicata in Salute e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>