Sport per tonificare gambe e glutei

rassodare glutei

Lo sci alpino è sicuramente uno tra gli sport per eccellenza in grado di tonificare gambe e glutei. Da sempre apprezzato da uomini e donne di tutte le età, giovani e giovanissimi, lo sci si conferma, nonostante la moda dilagante di altre discipline come lo snowbord e il freestyle, lo sport più praticato in montagna.

Sicuramente i muscoli più impegnati durante una discesa sono quelli degli arti inferiori a cui è affidato il compito di sostenere tutto il peso del corpo, ma vengono chiamati in causa anche i muscoli delle braccia, dei dorsali e degli addominali in special modo nei cambi di direzione.

In una giornata di sci, è possibile arrivare a consumare anche 5-600 calorie all’ora. Il dispendio energetico è ovviamente soggettivo e dipende dal sesso, dall’età, dallo stato di allenamento, dall’esperienza: uno sciatore esperto per consumare molte calorie dovrà cimentarsi in discese impegnative e ad alta velocità, mentre uno alle prime armi, considerato che sarà spesso impegnato a cadere e rialzarsi, avrà buone probabilità di bruciare molte molte calorie.

Al di là dei benefici di tipo fisico, lo sci è una disciplina che rafforza l’equilibrio, la concentrazione e la coordinazione. Il primo è necessario per riuscire a stare in piedi mantenendo una posizione stabile e per scendere in sicurezza a valle, la seconda entra in gioco nel momento in cui il cervello deve prestare attenzione a schivare ostacoli, pericoli e anche gli altri sciatori che incontra durante la discesa, la coordinazione per muovere in modo armonico gli arti inferiori con quelli superiori.

Lo sci ha anche una forte azione antistress: il contatto con la natura, il senso di libertà, l’adrenalina che si sprigiona dopo una discesa a tutta velocità, distende la mente tenendola lontana dai pensieri e dalle preoccupazioni quotidiane.

Per un corretto approccio ad una giornata sugli sci è sempre consigliabile partire con qualche esercizio di stretching sia per il busto che per le gambe in modo da scaldare prima  i muscoli che verranno coinvolti nella giornata. Inoltre si ricorda sempre di fare attenzione scegliendo le piste sulla base delle effettive capacità.

 

Questa voce è stata pubblicata in Fitness e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>