Segreti per attivare il metabolismo: la lista dei BIG 8

Quali sono i segreti per riattivare il metabolismo, il processo è lento ma efficace, prima di tutto bisogna prendere il controllo ormonale del metabolismo insulina adrenalina glucagone cortisolo sono solo alcuni ormoni che regolano il metabolismo , poi l’esercizio fisico e l’alimentazione faranno il resto

attivare il metabolismo

L’Italia delle persone obese sta aumentando in percentuale ogni anno. Attivare il metabolismo in modo sano per consumare una percentuale maggiore di grasso corporeo è un passo fondamentale verso il raggiungimento del peso ideale.

La maggior parte delle persone che sono fuori forma  hanno, per lo più, l’abitudine di mangiare  tutti cibi preparati e ricchi di carboidrati, zuccheri semplici o grassi saturi idrogenati, in quanto più gustosi e veloci.  Il tempo a disposizione per cucinare è minimo, dopo il lavoro c’è solo tanta voglia di uscire e divertirsi , un aperitivo, un ristorante, una pizza e nell’arco della settimana l’alimentazione è costruita su caffè, zucchero, cornetto, pizza, coca cola, rum, un’insalata mista con mozzarella e qualche integratore vitaminico per stare in pace con noi stessi.

In palestra per 50 minuti sopra ad una cyclette guardando le ultime notizie del TG4. Questa è un pò la fotografia del manager rampante di oggi? Anche se un pò esasperata qualche fondo di verità c’è.

Allora quali sono i trucchi per riattivare il metabolismo e ritornare in forma:

1) Cerchiamo di mangiare cibo reale frutta verdura semi e nocciole prima di tutto , quindi cibo vivo non cotto che porta con se enzimi naturali vitamine proteine in grado di essere assorbiti e digeriti dal nostro intenstino. Quando vai a fare la spesa prendi l’abitudine di leggere l’etichetta del contenuto di nutrienti i prodotti naturali hanno pochissimi nutrienti di solito la lista si riduce ad un massimo di 5

2) Mangiare almeno 5 volte al giorno meglio se 6, con porzioni piccole e variegate di alimenti, questo mantiene il metabolismo sempre attivo sia nella facile digestione di cibo che nello stabilizzare gli ormoni senza avere dei picchi insulinici o di gherlina che producono gli attacchi di fame. Durante gli attacchi di fame infatti, il cervello cerca per lo più cibi ricchi di zuccheri raffinati per compensare il calo di glucosio nel sangue, ma poichè questo comporatmento non viene supportato da una immediata attività fisica e bensì da uno stress metabolico il glucosio viene accumulato come grasso.

3) La colazione a base di almeno 15gr di proteine sembra in grado di riattivare il metabolismo abbassare i livelli di cortisolo notturno e soprattuto ritardare la sensazione di fame per un’azione combinata sulla gherlina e leptina.

4) Esercizio per almeno 45 minuti al giorno usando il tuo corpo come peso sia per gli arti inferiori che per le braccia e spalle. Una serie di esercizi combinati denominati “concurrent training” cioè esercizi in grado di attivare sia il sistema cardio circolatorio con scatti veloci ed esercizi che agiscono sulle fibre muscolari di tipo 2B come il sollevare pesi è in grado di dare una spinta maggiore al metabolismo e aiutare a perdere peso.

5) Dalla mattina fino verso le 14:00 del pomeriggio lontano dai pasti sia il matè che il tè verde sono indicati attivatori del metabolismo perchè aiutano il rilascio i grassi dal tessuto adiposo

6) Non dimenticarti di bere almeno 2 litri di acqua sempre lontano dai pasti

7) Dormite per almeno 8 ore per bilanciare i livelli di cortisolo e leptina due ormoni fondamentali nel metabolismo glucidico e lipidico

8) Tenete duro il metabolismo per riattivarsi ha bisogno di almeno 3 settimane poichè i segnali ormonali e cellulari devono produrre tutta una serie di nuovi enzimi.

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>