Ritenzione idrica, cause e rimedi

La ritenzione idrica è il peggior nemico delle donne: si dice infatti che almeno il 30% della popolazione italiana femminile soffra di questa disfunzione. Vediamo quali sono le cause e gli eventuali rimedi.

Cellulite come combatterla

La ritenzione idrica è il peggior nemico delle donne: si dice infatti che almeno il 30% della popolazione italiana femminile soffra di questa disfunzione che, oltre a rappresentare un problema estetico, può comportare anche fastidiose conseguenze come indolenzimento generale nelle zone maggiormente colpite. Quali sono le cause della formazione di ritenzione idrica? Sono molteplici, alcune legate alla non perfetta alimentazione che troppo spesso ci porta a mangiare alimenti carichi di sale che altro non fanno che aumentare la quantità di liquidi nel nostro corpo.

Trattenendoli, sulle zone critiche del corpo – pancia, glutei, cosce – si cominciano a formare degli edemi ovvero dei rigonfiamenti della pelle, causati da un ristagno di liquidi nelle zone che per genetica sono più predisposte all’accumulo di tessuto adiposo e di grasso. Ma a volte anche l’uso di medicine, per esempio cortisonici e antibiotici oppure terapie ormonali come la pillola, contribuiscono molto alla nascita della tanto temuta ritenzione idrica. Va da sé poi che anche la genetica influisce: c’è chi è più predisposta e c’è chi invece, pur magari avando qualche chiletto in più addosso, non soffre di ristagno di liquidi nel corpo.

Gli specialisti consigliano sempre di bere tantissima acqua perché così facendo si aiuta l’organismo a espellere tossine e liquidi. L’ideale è bere lontano dai pasti e comunque la sola azione di bere tanto non basta purtroppo a combattere questa disfunzione: occorre allora abbinare anche un’alimentazione equilibrata che comprenda molte fibre (che aiutano il deflusso venoso nella zona addominale), verdura e frutta. La preparazione di alcune tisane e infusi può essere indicata in questi casi: estratto di tarassaco, gambo di ananas e foglie di betulla sono ingredienti utilissimi per depurare l’organismo e alleggerirlo di liquidi.

Tuttavia, anche l’alimentazione corretta e riveduta non è sufficiente per assicurarsi glutei e gambe senza quei fastidiosi ed antiestetici cuscinetti di grasso che sono decisamente bruttini da vedere. Meglio se abbiniamo un po’ di esercizio fisico: attraverso la sudorazione infatti si aiuta in modo massiccio lo smaltimento delle tossine e l’organismo non potrà che risentirne in positivo. Bicletta, jogging, camminate a passo sostenuto sono l’ideale per rassodare e fare la guerra ai cuscinetti di grasso.

Insomma i rimedi sono tanti e ovviamente, se portati avanti con costanza, danno risultati. Ovviamente è sempre bene non aspettarsi il miracolo perché, come abbiamo già affermato in precedenza, la predispozisione genetica riveste un ruolo fondamentale nel determinare la presenza o meno di ritenzione idrica in una donna.

Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>