Rimedi naturali raffreddore: calendula,capelvenere e si respira

Il fastidioso raffreddore: muco, impossibilità di respirare, una delle malattie invernali e primaverili (nel caso si presenti come febbre da fieno) più diffuse. Purtroppo respirare poco e male porta ad un senso di disagio che aggrava lo stato di salute generale. Il raffreddore se trascurato può degenerare anche in infezioni dei bronchi e laringiti a causa del muco infetto che cade verso il basso. E’ bene utilizzare dei rimedi naturali immediati per eliminare il raffreddore

rimedi naturali raffreddore

Raffreddore cause: per lo piè virus batteri e agenti allergici

Sintomi: muco, difficoltà rspiratoria, tosse catarri

Rimedio naturale: Calendula e Capelvenere tintura madre

Il raffreddore può essere curato con alcuni rimedi naturali che non sono solo la famosa spremuta d’arancio per il suo contenuto scarso di vitamina C ma anche attraverso l’uso di alcune piante curative. Ad esempio l‘Adiantum capillus veneris, detto volgarmente capelvenere, appartenente alla famiglia delle Adiantaceae i costituenti principali sono le mucillaggini ed i tannini, le sue attività di emolliente decongestionanate espettorante e astringente lo indicano come un buon rimedio naturale anche per il raffreddore.  La pianta medica dalla quale si estrae un infuso rappresenta una gradevole bevanda invernale la cui regolare assunzione può essere consigliata con facilità a tutti coloro che soffrono di problemi all’apparato respiratorio. L’infuso si prepara con circa 1,5g del principio attivo in una tazza di acqua bollente si consiglia di bere più tazze al giorno

La calendula appartiene invece alla famiglia delle Asteraceae la parte utilizzata è la sommita fiorita ed i principali costituenti chimici sono i flavonoidi, i caroteni, i monoterpeni, i polisaccaridi per lo più mucillaggini ed i composti terpenici. Le sue attività non sono specifiche per il raffreddore ma per molte malattei da raffreddamento e topiche.

Può essere utilizzata nelle forme virali da raffreddore. Il nome calendula deriva da calendae, il primo giorno del mese e ne indica l’abbondante fioritura. Alla pianta sono riconosciute funzionalità emollienti lenitive ma anche proprietà antiflogistiche con azione diretta verso i batteri gram positivi, i principali responsabili di queste proprietà curative sono per lo più le saponine triterpeniche e i flavonoiddi.

Un buon rimedio per il raffreddore con la calendula potrebbe essere un infuso con 150ml di acqua bollente 2 cucchiaini da tè dei fiori di calendula filtrare per 10 minuti e assumere 3 volte al dì. Nel caso se ne utilizzi la tintura madre 40 gocce diluite in acqua 3 volte al giorno ed il vostro raffreddore scomparirà

Questa voce è stata pubblicata in Salute e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>