Rimedi naturali mal di gola: le piante miracolose

Fine inverno inizio primavera è il periodo peggior per il mal di gola. Le escursioni termiche sono più forti, l’umidità aumenta, l’ambiente per i virus è sempre più favorevole. Quali sono allora i rimedi naturali migliori per prevenire e curare il mal di gola?

rimedi naturali mal di gola

Fine inverno inizio primavera è il periodo peggior per il mal di gola. Le escursioni termiche sono più forti, l’umidità aumenta, l’ambiente per i virus è sempre più favorevole. Quali sono allora i rimedi naturali migliori per prevenire e curare il mal di gola?

Quick: Rimedi naturali mal di gola:

Causa: per lo più virus e batteri

Sintomi: bruciore, tosse, solleticamento, muco, difficoltà a deglutire

Rimedio: Echinacea, Eucalyptus

Il mal di gola può avere diverse cause non solo dovute ad agenti patogeni quali virus e batteri, esso infatti è un sintomo come la febbre di qualche infezione o disturbo metabolico. Il mal di gola può essere fastidioso e può anche degenerare se trascurato in vere e proprie malattie polmonari acute. E’ necessario quindi intervenire non solo a livello preventivo con alcuni rimedi naturali , ma curarlo in modo semplice e naturale per evitare ricadute.

Le piante che vengono utilizzate più spesso per il trattamento del mal di gola sono, L’Echinacea e l’Eucalyptus.

L’Echinacea:

Una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, ne viene utilizzata la radice, i composti principlai che hanno effetto curativo naturale, sono composti polifenolici, alifatici insaturi e flavonoidi. Le sue attività principali sono quelle di attività immunobiologica, antinfiammatoria, vulneraria. L’impiego terapeutico dell’echinacea  è soprattutto indicato nella profilassi e nel trattamento delle malattie da raffreddamento come il mal di gola, ma non solo, anche per le ulcere, ferite infette, ustioni afte e dermatiti uso topico.

Il preparato di Echinacea presenta proprietà immunobiologiche caratterizzate da un aumento delle difese organiche tramite la stimolazione aspecifica del sistema immunitario; esso infatti è in grado di riattivare  la funzione della fagocitosi e la liberazione di citochine. Le metanalisi pubblicate nel 2007 (Fonte libro: Enrica campanini) hanno evidenziato la sua azione preventiva e la risposta della durata della malattia stessa. Il modo migliore secondo il dottor Weiss è quello di somministrare 50 gocce di Tintura madre di Echinacea ogni 30 minuti per 3 volte e di proseguire con una posologia di 50 gocce 3-4 vlte al diì per svariati giorni.

L’Eucalyptus

L’eucalipto appartiene alla famiglia delle Mirtacae, se ne utilizza la foglia della pianta adulta, i costituenti naturali che hanno funzioni curative sono per lo più i monoterpeni per l’80%, gli acidi fenoli quali il ferulico ed il gallico ed i tannini. Le attività principali  sono un antisettico polmonare, un espettorante e mucolitico naturale, oltre che essere un antiflogistico e antispasmodico. L’impiego terapeutico naturale avviene per lo più nelle affezioni bronchiali acute e benigne nelle faringiti e nelle sinusiti.

Le foglie di eucalipto hanno una importante azione espettorante e mucolita. Il ricco fitocomplesso dell’olio essenziale stimola l’epitelio bronchiale e agisce come antiinfiammatorio grazie all’inibizione delle citochine e dell’acido arachidonico e delle prostaglandine. Presenta inoltre una azione antibatterica per lo streptococco, stafilococco aureo, pneumococco, E.coli e Klebsiella. infine presenta anche una azione antifungina verso la Candida albicans.

La tintura madre è quindi indicata come rimedio naturale anche per il mal di gola.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Salute e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>