Rimedi naturali acido lattico: 3 passi vincenti

rimedi-naturali-acido-lattico

Prima di affrontare i rimedi per l’acido lattico nei muscoli sotto sforzo dobbiamo capire come questa molecola viene utilizzata nel metabolismo e soprattutto sfatare alcuni miti relativi al fatto che sia l’acido lattico a creare la sensazione di disagio nella muscolatura. L’acido lattico non è un vostro nemico nel dolore o nella performance questo sin dagli anni 2000 è stato accertato da numerosi studi scientifici fisiologici dove è stato verificato che in alcuni casi la somministrazione di lattato di sodio possa incrementare la performance sportiva aumentando la resistenza del muscolo allo stress di accumulo di idrogenioni.

L’unico effetto negativo dell’accumulo di acido lattico (H+) si è verificato sul sistema nervoso centrale quando l’acidosi nel sangue è piuttosto elevata ed  i sistemi tampone non sono in grado di far fronte all’abbassamento del pH sanguigno. In questo caso la risposta muscolare agli stimoli nervosi diminuisce per permettere un recupero.  A livello locale muscolare e più in generale durante l’attività fisica muscoalre svolta dalla maggior parte delle persone non è l’acido lattico il fattore limitante.

Quando per esempio iniziamo l’attività fisica ad alta intensità dopo il riscaldamento l’attività metabolica delle cellule muscolari aumenta di 100 volte. La richiesta di energia del muscolo in attività è maggiore di quella che il sistema energetico aerobico è in grado di fornire per cui si ha un passaggio da fonti di energia (Grassi e Zuccheri) bruciati con l’ossigeno , e si passa ad un metabolismo cellulare anaerobico che non coinvolge più la catena respiratoria dei mitocondri. L’alta intensità dell’esercizio è la causa dei dolori al muscolo e della fatica che ne consegue con i dolori ect. Di solito durante questa tipologia di allenamento viene utilizzato il glicogeno accumulato nel muscolo che produce acido lattico per produrre ATP ed energia. Le utlime ricerche sembra che spostino l’attenzione sull’accumulo di fosfato come la causa di dolore e diminuzione della performance sportiva.  Durante l’attività sportiva l’acido lattico che si forma può diminuire il pH fino di 0,5 U.

Sembra però che questo non sia importante. L’accumulo di fosfato nelle cellule durante la richiesta di energia può invece essere la vera causa poichè questa molecola agisce sui canali del calcio bloccandone temporaneamente la loro apertura. Il calcio è fondamentale per la contrazione muscolare alle fibre di conseguenza potrebbe mancare il mattone principale per la loro contrazione decontrazione.

Allora quali possono essere i rimedi naturali per l’acido lattico. Sicuramente il drenaggio dei tessuti fasciali presenti fra le cellule muscolari e il sistema venoso capillare gioca un ruolo fondamentale. L’idratazione della fascia permette infatti alle glicoproteine ed al collagene di   far transitare le molecole di scarto verso il tessuto linfatico e sanguigno e permettere il ricambio tissutale.

Ogni rimedio naturale in grado di agevolare questo processo sarà anche capace di eliminare velocemente la sensazione di pesantezza muscolare e aiutare la decontrazione. Un rimedio naturale potrebbe essere l’utilizzo di tisane idratanti e drenanti quali il frassino di cui se ne utilizza le foglie e la corteccia giovane. presenta acidi fenolici cumarine mannitolo tannini benzochinone. La sua attività principale è diuretica antiinfiammatoria entrambe importanti come rimedio per l’acido lattico dopo l’esercizio intenso.

Rimedi naturali acido lattico: 3 passi vincenti, 4.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Fitness. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>