Ridurre il girovita: Dieta consigliata ed esercizi

Alcune delle nostre abitudini almentari possono essere modificate per ottenere una pancia piatta e ridurre il girovita; in questo articolo analizziamo quali alimenti evitare e quali sono consigliabili per tenere il linea il proprio corpo.

ridurre girovita

Esistono due tipi di grasso: quello sottocutaneo e quello viscerale.
Il primo si accumula solitamente sulla pancia, sui fianchi, sulle cosce e sui glutei. E’ facilmente individuabile perchè si può toccare e vedere, mentre il secondo è un tipo di grasso che si accumula all’interno dell’addome e attorno ad altri organi interni. Non è visibile ed è molto pericoloso perchè può portare a malattie gravi come diabete o alcuni tumori, oltre ad aumentare il rischio infarti.
Un’altra differenza sostanziale è che mentre il grasso sottocutaneo si elimina con l’esercizio fisico, quello viscerale può essere ridotto con una alimentazione corretta.

Vediamo come abbattere il grasso viscerale riducendo anche il girovita:

formaggiolimitare consumo di formaggi, carni rosse, salumi e uova poichè i grassi in eccesso che derivano da questi alimenti, si depositano all’interno del fegato, il quale inizia a produrre di conseguenza delle molecole infiammatorie che favoriscono la coagulazione del sangue. Questo processo infiammatorio può provocare oltre a problemi cardiocircolatori, anche il diabete e alcuni tipi di tumore;

dolciridurre consumo di dolci, cereali raffinati e alcolici che aumentano la produzione dell’insulina, l’ormone secreto dal pancreas responsabile di ristabilire il corretto valore di glicemia nel sangue trasformando in grassi gli zuccheri in eccesso. Con il tempo e in seguito ad un consumo smodato di “cibi zuccherini”, la produzione di insulina perde di efficacia provocando un inevitabile aumento di peso. Nei casi più gravi può insorgere addirittura il diabete di tipo 2, ovvero quello che si manifesta in età adulta;

sostituire il burro con l’olio extra vergine d’oliva e con altri condimenti a crudo, preferire alla carne il pesce ricco di omega 3, grassi che favoriscono l’assorbimento di vitamine liposolubili, che migliorano il metabolismo dei lipidi e che contrastano i radicali liberi.
Consumare frutta fresca e noci al posto di snack ed altre merende meno salutari. Infatti sono ricchi di antiossidanti e inibiscono lo stimolo della fame tra un pasto e l’altro;

cerealipreferire cereali integrali e proteine vegetali che aiutano a contrastare alcuni processi infiammatori;

attivita fisicapraticare attività fisica di tipo aerobico che brucia i grassi, specie quello addominale. Per ottenere buoni risultati è bene impegnarsi in 3 allenamenti settimanali di almeno 45 minuti ciascuno.

Curiosità: Vuoi sapere se il tuo organismo ha la tendenza ad accumulare grassi sull’addome? Bene, dividi la misura del girovita per quella girofianchi, se il risultato è superiore a 0,8 significa che hai un fisico androide, con la tendenza cioè a “mettere su la pancetta”

Ridurre il girovita: Dieta consigliata ed esercizi, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ridurre il girovita: Dieta consigliata ed esercizi

  1. Annamaria scrive:

    Bell’articolo, anche se un pò troppo generico; come faccio a ridurre il girovita? Mi ptresti dare indicazioni più concrete?

  2. Antonio scrive:

    Praticamente per ridurre il girovita occorre rinunciare a tutto quel che di buono ci offre la vita in termini di cibi e bevande

  3. Jessica scrive:

    Buoni consigli sulla dieta da seguire .. ne terrò conto per rientrare di un paio di kg nell’estate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>