Riattivare il metabolismo lento: 12 mosse vincenti

Il Metabolismo Lento è un adattamento alla vita sintetica dei nostri giorni. I nostri antenati vivevano in continuo movimento in condizioni di apporto calorico ridotto e sempre sotto un considerevole livello di adrenalina e cortisolo dovuti allo stress da sopravvivenza della giungla e della savana

Riattivare-il-metabolismo

Oggi non è più così il metabolismo lento è un problema della civiltà dei giorni nostri .Lo stress ossidativo elevati oggi sono dovuti all’arrivismo del lavoro ai problemi di erezione, una involuzione invece che evoluzione direi.
Veniamo però alla soluzione come è possibile riattivare il metabolismo lento con 12 mosse vincenti cercando di perder peso ma questa volta in modo duraturo senza l’effetto yo yo? ecco di seguito alcuni consigli:

    1. Mangiare sano abbondantemente a colazione
    2. Mangiare la maggior parte del tuo cibo nella prima parte del giorno non oltre le 7 di sera
    3. Calcola le calorie giornaliere e rimani sempre all’interno di quel limite non andare in ipoglicemia
    4. Mangiate piccoli quantitativi più spesso in modo da tenere i livelli di zucchero nel sangue e quindi i livelli di insulina glucagone bilanciati senza picchi eccessivi ne dell’uno ne dell’altro ormone
    5. Cercate di svolgere almeno 45 minuti di attività aerobica con interval training medio al giorno
    6. Fate 3 sedute settimanali di palestra per costruire muscoli
    7. Fate 20 minuti di yoga al giorno per un bilanciamento energetico e mentale
    8. Bevete molta acqua non troppo mineralizzata e tè verde in grande quantità
    9. Prendete degli integratori alimentari per la fatica come per esempio il gruppo delle vitamine b e magari del gingseng coreano o della L-Carnitina

Vedrete in poco tempo il metabolismo si riattiverà e potrete iniziare a mangiare senza aumentare di peso il corpo diverrà più tonico e salutare.
Prima di tutto per bruciare calorie velocemente bisogna aumentare la massa muscolare, per avere addominali da far impazzire le donne bisogna attivare il metabolismo lento, di modo che durante il riposo i muscoli possano bruciare i grassi la loro principale fonte di energia per il loro metabolismo.
Ognuno di noi ha un patrimonio genetico diverso e unico e gli enzimi metabolici hanno numerose varianti che fanno si che ciò che mangiamo possa aver effetti diversi, per cui per poter bruciare i grassi velocemente dobbiamo conoscere prima di tutto la nostra fisiologia , dobbiamo investire del tempo e del denaro per riuscire ad acquisire informazioni personalizzate.
Una base di partenza può essere quella di calcolare il proprio metabolismo basale a riposo e quindi riuscire a trovare il fabbisogno calorico giornaliero.
IL tuo dispendio calorico a riposo si calcola per l’uomo:
66 + (12,7 x altezza) + (6,27 x peso) – (6,8 x l’età).
Ora che hai calcolato il tuo fabbisogno calorico giornaliero, moltiplicalo x 1,3 se sei una persona sedentaria, , x 1,4 se sei una persona che fa attività fisica moderata, o per 1,5 se sei un amatore di fitness per esempio se ti alleni intensamente per 4-5 giorni alla settimana moltiplica per 1,5.
Per riuscire a perdere 500 grammi a settimana , è il peso giusto se si vuole mantenere il tono muscolare, l’apporto giusto di calorie potrebbe essere intorno alle 2400. Più muscolatura abbiamo e più il nostro metabolismo sarà elevato ora dobbiamo trovare i trucchi per accelerarlo.
Al prossimo post su come bruciare calorie velocemente e mettere su addominali da urlo.

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>