Piante anticellulite: l’elenco che mancava

piante anticellulite

Queste piante anticellulite attivano la circolazione, eliminano le tossine, drenano i liquidi in eccesso, bruciano i grassi, e rigenerano i tessuti. Non hanno controindicazioni e possono anche essere combinate fra di loro.

PIANTE AD AZIONE PREVENTIVA

  • Viola del pensiero. presa in estratto oppure in decotto svolge un’azione depurativa. Può essere applicata anche con bende oppure in gel.
  • Dente di leone. Potente depurante per via orale. Attiva le funzioni secretorie del fegato e dei reni.
  • Coda cavallina. Per la sua ricchezza di sali di potassio e di silicio, esercita un’azione rigenerante sulla pelle. Stimola l’eliminazione dei liquidi.
  • Bardana. Attiva la circolazione sanguigna e svolge un’azione depurativa.
  • Ginkgo biloba. Regola la permeabilità capillare ed è un vasodilatatore naturale. Tonifica la parete dei vasi sanguigni ed è un ottimo drenante.

PIANTE AD AZIONE TRATTANTE

  • Papaya. La papaina contenuta nelle foglie aiuta ad eliminare i grassi. La sua azione antinfiammatoria è efficace in caso di cellulite dolorosa.
  • Guaranà. Grazie al suo contenuto in caffeina aumenta il metabolismo delle cellule, attiva la combustione dei grassi ed inoltre consente all’organismo di bruciare i grassi più rapidamente.
  • Ananas. Contiene bromelina, che distrugge i ponti di unione tra le proteine liberando le cellule. Facilita l’eliminazione dei noduli fibrosi impedendo l’accumulo di acqua e grassi.
  • Camillina. Conosciuta come tè verde, stimola e prolunga la vita all’interno dell’organismo di un ormone, l’adrenalina, la cui azione aumenta il metabolismo dei grassi.
  • Spirea. Per le sue proprietà drenanti, antinfiammatorie e calmanti è molto consigliata per la cellulite dolorosa. E’ una buona soluzione, fra le piante anticellulite, per chi è affetto da cellulite allo stato avanzato.
  • Fucus. Alga ricca di vitamine e minerali che favorisce il buon funzionamento della tiroide. Aiuta inoltre a diminuire il peso senza perdere elementi indispensabili per l’organismo.
  • Betulla. Diuretico e analgesico. Si utilizza per il trattamento degli edemi.
  • Arancio amaro. Aumenta il tono della parete venosa e la resistenza capillare.
  • Ortica. In uso topico, aumenta la circolazione locale e accellera il metabolismo corporeo globale. E’ ottimo come diuretico.
  • Edera. Applicata sulla pelle ha un effetto analgesico e lipolitico. Apporta tonicità e migliora lo stato della pelle a buccia d’arancia.
  • Centella asiatica. Migliora la circolazione sanguigna, favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso e anche la dissoluzione dei depositi di grasso.

Questo un elenco delle piante anticellulite reperibili in farmacia ed erboristeria.

Questa voce è stata pubblicata in Salute e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>