Paura di volare, consigli utili

paura di volareQuattro italiani su dieci hanno paura di volare nonostante l’areo sia il mezzo di trasporto più sicuro al mondo. Lo rivelano le statistiche che mettono in relazione il numero di morti per ogni miliardo di chilometri percorsi: al primo posto in termini di rischio si posiziona la moto, seguita dalla bicicletta, dall’auto, dalla nave, dal camion e dall’autobus del trasporto urbano. L’aereo si colloca invece dietro tutti con 0,05 possibilità di morire.

Anche chi dice di non aver paura di volare in realtà prova, almeno a primo impatto, un senso di precarietà.
Questi stati di ansia sono facilmente spiegabili e comprensibili e possono dipendere da:

  • impossibilità di manovrare personalmente il mezzo e non conoscerne i meccanismi;
  • consapevolezza di non avere vie di fuga in caso di incidente;
  • non avere punti di riferimento durante il volo;
  • mettere la propria vita nelle mani di altri, per di più estranei;
  • non potersi fermare o scendere secondo necessità.

Non dobbiamo trascurare neanche il fatto che l’azione del volo è un’operazione che va contro la natura umana per quanto l’uomo ne sia attratto da sempre e da sempre cerca di carpirne il segreto (basti pensare al genio di Leonardo o ai moderni record men che costruiscono imbragature speciali per ricreare il volo degli uccelli).

La paura di volare non deve destare preoccupazioni se poi si risolve naturalmente una volta a bordo dell’aeromobile; diverso è se questa si trasforma in fobia al punto da condizionare la libertà di spostamento. Nei casi più gravi alcune persone non riescono addirittura ad avvicinarsi ad un aeroporto.

Le soluzioni per cui optare possono essere due:
prendere dei farmaci ansiolitici per tenere sotto controllo le emozioni in modo da riuscire ad affrontare un viaggio aereo;
parlarne con uno psicoterapeuta per rimuovere completamente il blocco.

Tra le due la seconda è sicuramente la scelta più consigliabile visto che l’uso di farmaci non risolve il problema alla radice, ma lo fa solo temporaneamente per poi ripresentarsi all’occasione successiva.
Inoltre prima dei farmaci tradizionali, è preferibile ricorrere a rimedi verdi come le gocce di valeriana, camomilla, biancospino e passiflora, che hanno effetti calmanti senza avere quelli collaterali delle medicine che in generale creano stordimento. Queste gocce vanno però assunte almeno una settimana prima del volo.

Per chi ha paura di volare può comunque tornare utile questo vademecum:

  • accarezzare l’idea del volo in modo graduale;
  • decidere di prendere l’areo per libera scelta;
  • cercare una forte motivazione che ti spinga a volare;
  • viaggiare con tutta la famiglia al seguito: l’idea che tutte le persone più care condividano la stessa esperienza può essere confortante;
  • viaggiare informati.
Paura di volare, consigli utili, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Altro e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>