Menù per la dieta pancia piatta

Per avere la pancia piatta basta seguire un’alimentazione a base di alimenti drenanti e diuretici come il finocchio. Il finocchio è ottimo mangiato a crudo con il pinzimonio, emulsione di olio e sale, oppure cotto al vapore o gratinato in forno. Dolci e dissetanti anche le tisane e i centrifugati. Il finocchio aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso ed ha anche un’azione decongestionante. Preziosi anche i contributi dell’ananas, delle ciliege, dell’uva e delle pesche. Il tutto deve essere condito ovviamente con un regime alimentare controllato e con del costante esercizio fisico

pancia piatta

Come depurare il proprio organismo, eliminare il gonfiore e perché no perdere qualche chiletto?
Semplice, basta avvalersi di un ottimo alleato, il finocchio. Spesso una forte ritenzione idrica porta al gonfiore della nostra pancia, causata da un regime di alimentazione sbagliato, l’assunzione di poca acqua, l’eccesso di sale usato per cucinare e una vita sedentaria.

Obiettivo principale in questo caso è quello di eliminare i liquidi in eccesso e il finocchio offre un notevole contributo nello svolgere questo compito grazie alle sue proprietà drenanti e depuranti. Questo ortaggio in oltre è ricco di potassio, ipocalorico e dà un senso di sazietà, qualità molto apprezzata per chi è a dieta e soffre la fame.

Ecco qua il menù dietetico da seguire per due settimane:

Colazione: una tazza di caffè d’orzo senza zucchero né dolcificante e una tazza di latte parzialmente scremato o scremato con 30g di cereali cornflakes;

Spuntino: da fare a metà mattinata, assumere uno yogurt alla frutta (vasetto da 125g);

Pranzo: come primo piatto 50g di riso o pasta condita con sughi leggeri o con verdure. Per secondo è possibile variare tra 60g di bresaola o 200g di pesce o 150g di petto di pollo oppure 100g di fiocchi di latte, il tutto accompagnato da verdure di stagione e dagli immancabili finocchi;

Merenda: centrifugato di finocchio (250ml);

Cena: a cena si può variare con le zuppe, preparate con tanti ingredienti diversi ogni volta (150/200g), seguite da pesce o carne (150/200g) accompagnante da finocchi,verdure o insalata, oppure al posto della carne una bella frittata. È possibile concedersi un frutto un giorno si è uno no.

Fondamentale fare un po’ di movimento al giorno, ricordandosi che non serve essere dei provetti maratoneti, ma che bastano 30 minuti al giorno di camminata per mantenersi in forma e tenere attivo il metabolismo.

Ricordiamoci inoltre che la ritenzione idrica è una pericolosa alleata della cellulite, ma che fortunatamente sono tanti gli alimenti che ci vengono in soccorso per eliminare o ridurre questi problemi tipici delle donne. Oltre al finocchio infatti esistono molti frutti con proprietà drenanti.
Il fico ad esempio favorisce l’eliminazione delle scorie grazie alla sue proprietà diuretiche e lassative, è inoltre ricco di calcio, magnesio, vitamina A,B1,B2 e C. Anche se fa molto bene alla nostra salute però, bisogna fare attenzione a consumarlo con moderazione perché molto calorico.

Il più famoso tra tutti i frutti per le sue qualità disintossicanti è senza dubbio l‘ananas, ricco di acido citrico, potassio e vitamine A,B e C. Anche il melone offre un notevole aiuto contro la ritenzione idrica perché ricco di acqua, antiossidanti e carotene; inoltre, anche se molto dolce, è povero di calorie.

Nella missione contro il gonfiore trovano il loro posto anche le ciliegie, le pesche e l’uva.

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>