Lo zucchero fa male alla pelle, ecco perché

Secondo alcuni studi recenti, ci sarebbe una netta correlazione tra l’abuso di zucchero e il precoce invecchiamento della pelle

zucchero

Lo zucchero fa male alla pelle? Sì, secondo quanto emerso dagli ultimi studi che considererebbero lo zucchero uno dei corresponsabili dell’invecchiamento precoce della pelle. Ovviamente non stiamo parlando dell’utilizzo di quantità minime di zucchero ma facciamo riferimento a coloro che ne abusano quotidianamente.

Proprio su questo argomento è da poco uscito un libro scritto a quattro mani da Brooke Alpert e Patricia Farris il cui titolo originale è The Sugar Detox: Lose Weight, Feel Great, and Look Years Younger, ovvero Disintossicarsi dallo zucchero: perdere peso, sentirsi meglio e sembrare anni più giovane. Nel libro si sottolinea appunto come l’eccessivo consumo di zucchero faccia male alla pelle, faccia ingrassare e appesantisca l’umore. Secondo le due scrittrici ci sarebbe proprio una correlazione chimica tra utilizzo eccessivo di zucchero e invecchiamento precoce della pelle: lo zucchero si lega negativamente alle proteine strutturali (soprattutto collagene ed elastina) che si occupano della elasticità dell’epidermide. Il risultato è che la pelle perde di elasticità e di conseguenza facilita in modo piuttosto repentino la formazione delle rughe anche in età precoce. Nel mirino delle due autrici ci sono fruttosio, destrosio e glucosio che creerebbero dipendenza e di conseguenza veicolerebbero l’umore di ciascuna persona. Secondo la tesi riportata nel libro sopra citato, liberandosi dalla dipendenza da zucchero (che viene considerata una dipendenza a tutti gli effetti, al pari di quella da fumo o alcol) anche l’individuo ne gioverà perché sarà svincolato da quei legami morbosi con la sostanza “incriminata” che troppo spesso determinano periodi di cosiddetto “down”.

La tesi secondo cui lo zucchero fa male alla pelle e non solo (è anche micidiale per i diabetici ed è off limits per coloro che soffrono di sovrappeso) era già stata avanzata qualche anno fa da un gruppo di ricercatori olandesi che aveva individuato nello zucchero una delle principali cause dell’invecchiamento cutaneo precoce. Secondo questi studi, pubblicati successivamente sulla rivista Nature, chi si abbuffava di zucchero arrivava a dimostrare anche due anni in più rispetto a coloro che invece avevano livelli bassi di zucchero nel sangue.

Insomma lo zucchero fa male se consumato in dosi elevate. La regola generale, che vale per tutto e non solo per l’utilizzo dello zucchero, è quella di non abusarne, specie quando possiamo evitare: nel caso in cui proprio non possiamo farne a meno è sempre più consigliato utilizzare lo zucchero di canna che, rispetto a quello bianco tradizionale, per lo meno non è lavorato e contiene una minore percentuale di saccarosio.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>