Gli Integratori che Aiutano a Studiare

integratori per studiare memorizzare

Quando studiamo abbiamo bisogno di un livello di attenzione e concentrazione che resti elevato per gran parte della giornata. Oltre a rinforzare la memoria con gli alimenti giusti, possiamo ricorrere anche ad alcuni integratori, ricchi di sostanze fondamentali per dare energia al nostro cervello.

Per prima cosa, non facciamoci mai mancare le vitamine del gruppo B, che convertono l’energia contenuta negli alimenti in carburante per il cervello. Le ritroviamo soprattutto negli alimenti di origine animale e nei legumi, ma possiamo anche ricorrere a degli integratori specifici se sentiamo di aver bisogno di una spinta in più.

Per fornire più energia alla mente e al corpo possiamo scegliere anche alcuni estratti naturali molto efficaci, come il Ginseng, il Guaranà e l’Eleuterococco. Tutti questi integratori sono ottimi per mantenerci più attivi durante il giorno, sfruttando al meglio le ore più adatte per la concentrazione e la memorizzazione.

La pappa realeè un tonico ed energizzante utilizzato da sempre in tutti i casi di stanchezza fisica e mentale, da 0 a cento anni. Contiene molte vitamine, aminoacidi, enzimi, minerali e tutto quello che serve al nostro corpo per mantenersi attivo.

Tra gli integratori specifici per incentivare lo studio, troviamo anche quelli a base di fosfoserina e glutammina. Queste sostanze sono in grado di raggiungere molto rapidamente il cervello, dove vengono utilizzate per potenziare le attività metaboliche del cervello.

Infine, per quanto possa sembrare scontato, la prima fonte di energia per il nostro cervello è rappresentata proprio dal glucosio, per cui se ci sentiamo troppo stanchi, facciamo degli spuntini con una spremuta d’arancia o uno snack non troppo calorico.

Occhio al caffè e alle bevande a base di caffeina. Questa sostanza, di cui molti di noi non possono proprio fare a meno, si dimostra in realtà un’arma a doppio taglio. Una volta assunta, infatti, viene assorbita rapidamente dal nostro corpo, dandoci la percezione di sentirci più svegli e più concentrati.

Però, se esageriamo con le quantità o se beviamo un caffè nel tardo pomeriggio, rischiamo di non riuscire a dormire bene. La caffeina, così come la teina, ha un forte potere eccitante sul sistema nervoso, per cui potrebbe farci sentire più nervosi e agitati. Di conseguenza, dormiremmo poco e male, sentendoci stanchi ed irritabili durante il giorno.

La regola generale degli integratori, in ogni caso, prevede che il loro effetto possa essere avvertito solo dopo diversi giorni di assunzione. Le sostanze benefiche in essi contenute, infatti, hanno bisogno di accumularsi nel nostro organismo per poter rappresentare una scorta duratura e pronta all’uso. Per questo motivo, se stiamo preparando un esame, evitiamo di ricorrere agli integratori solo pochi giorni prima della data prestabilita. Piuttosto, cominciamo ad assumerli almeno un paio di settimane prima, in modo da avere un maggior sostegno anche durante la preparazione per il nostro esame.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>