Forfora: cause e cure naturali

curare la forforaAmmettiamolo, sono tantissime le persone che soffrono di forfora, un problema estetico ma anche di salute del cuoio capelluto, una patologia che può dipendere davvero da tanti motivi a partire da quelli psicologici, stress, digestivi, alimentari se il cibo è troppo grasso o ancora metabolici. La forfora sembra una polvere bianca presente sulla cute e può essere di due tipi:

 – Forfora grassa: il cuoio capelluto è grasso e di conseguenza crea delle squame grosse e gialle. In sostanza la cute produce troppo sebo, rende i capelli unti, provoca caduta dei capelli, dermatite e prurito.

- Forfora secca: la cute è disidratata e produce squame bianche e sottili che cadono facilmente sulle spalle. Il prurito può non presentarsi e comunque non c’è caduta di capelli.

Indipendentemente dal tipo di forfora, la patologia nasce da un’alterazione dell’equilibrio tra grassi, proteine e acqua, può esserci molta acqua sulla superficie del cuoio capelluto, troppo poca, molti grassi, pochi grassi oppure molte o poche sostanze proteiche. L’alimentazione ovviamente può migliorare questo disequilibrio mangiando carni bianche, verdura, frutta, latte e latticini, mentre è bene evitare sempre insaccati, fritti, grassi e cibi speziati che influenzano le ghiandole sebacee.

Per poter curare la forfora la prima tecnica è quella di prendersi cura bene dei proprio capelli, evitare cappelli o coperture che possano evitare ai capelli di respirare, spazzolarli bene più volte al giorno, lavarli con shampoo a base di selenio e zolfo. Frizionare il cuoio capelluto con lozioni a base di acido salicidico. Se dopo due settimane di queste accortezze il problema non è ancora risolto, converrà passare a rimedi più estremi  fatti anche in casa:

  • Maschera all’uovo: basterà unire 3 tuorli a 18 cl di acqua, mescolare bene e metterlo sulla testa lasciando riposare per almeno 15 minuti. Poi si passa al risciacquo, il primo solo con l’acqua e il secondo con acqua e aceto.
  • Maschera al limone: tagliate un limone in due parti e strofinatele direttamente sulla cute, lasciamo riposare per 10 minuti e poi laviamo con acqua tiepida.
  • Maschera all’argilla: per i capelli grassi converrà utilizzare l’argilla verde ventilata, in una ciotola bisognerà mescolare quattro cucchiai di argilla e quattro d’acqua, mescolate bene e mettete l’impacco sul cuoio capelluto. Lasciate risposare 30 minuti e poi lavate bene. Se invece i capelli sono secchi è bene mescolare l’argilla verde con quella bianca.

Questi metodi naturali potranno risolvere sicuramente i problemi legati alla forfora, i capelli torneranno lucidi, puliti e la cute sarà nuovamente in salute.

Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>