Fitness da spiaggia, quali esercizi fare e dove

Tenersi in forma è una buona abitudine per tutti, bambini, adulti, uomini e donne ma l’arrivo dell’estate non necessariamente vuol dire smettere le proprie abitudine di fitness. Fare attività fisica è possibile anche in spiaggia e le attività sono davvero molteplici, l’importante è scelgiere quella giusta per se.

Fitness da spiaggia

Le persone atletiche lo sanno, fare attività fisica è importantissimo ed è importante farlo sempre anche quando si  è in vacanza. Tutti i medici sconsigliano durante l’estate di stare seduti sotto l’ombrellone a mangiare gelati e oziare, è meglio invece dedicarsi a piccole attività che rassodare il corpo ed essere sempre in forma e pronti alla prova costume. Gli esercizi possibili sono davvero molti:

  • Playagym, la nuova frontiera dell’attività fisica, la ginnastica da spiaggia. Questa disciplina unisce i vantaggi del fitness all’aria aperta ai benefici dell’aerobica e dell’acquagym. Praticarla è semplicissimo, vi basterà scegliere una spiaggia delle migliaia che offrono allenatori specializzati che riempiranno un’ora della vostra giornata con una lezione suddivisa in due parti, la prima in spiaggia e la seconda in acqua. Naturalmente tutto sarà rifinito con bella musica energica ed estiva.
  • Nuotare, un esercizio che aiuta l’intera muscolatura.  Con lo stile libero si potrà far lavorare sia le gambe che le braccia, allungando la muscolatura degli arti inferiori, rassodando i glutei e allungando la schiena. Con la rana si può snellire e tonificare tutto il corpo. Il dorso rinforza gli arti superiori e in particolare le spalle.
  • Camminare è invece il segreto per dimagrire e mantenere il peso forma nel caso si sia già soddisfatti.  Camminare sulla sabbia, soprattutto scalzi, richiede uno sforzo maggiore ai muscoli delle gambe e inoltre fa lavorare bene le articolazioni, che devono adattarsi a una superficie irregolare e mossa.

Per finire si può optare per esercizi a corpo libero o con piccoli attrezzi di fortuna che lavorino su particolari parti del corpo:

  • Addominali: seguendo le solite regole per allenare questa parte del corpo, potrete mettervi sotto l’ombrellone con un telo e allenare gli addominali con il crunch. Mi raccomando di fare esercizi sia per i laterali che per gli alti e per i bassi.
  • Esercizi per le braccia: utilizzando delle semplicissime bottiglia d’acqua rimpite con l’acqua di mare e stando in piedi con le gambe un po’ divaricate, potrete stendere e piegare le braccia verso di voi e poi lateralmente, così da allenare sia i bicipiti che i tricipiti.
  • Esercizi gambe: sdraiatevi su un telo a pancia in sù, piegate le ginocchia e appoggiate i piedi a terra, in questa posizione mettete tra le ginocchia un pallone da spiaggia e provate a schiacciarlo. In questo modo allenerete l’interno coscia. Per l’esterno invece potrete optare per il sollevamento laterale della gamba, sdraiatevi su un fianco e alzate la gamba per almeno dieci volte, poi cambiate lato e fate lo stesso con l’altra.

Ovviamente questi sono i principali esercizi da spiaggia ma per fare un po’ di moto si può anche optare per i tornei organizzati dai vari lidi, per il beach volley, i balli di gruppo o semplicemente i racchettoni. Le attività da spiaggia ci aiutano a tenerci in forma, rimanere magri, stare meglio ma soprattutto ci permettono di tenere sempre i movimenti i muscoli e i tendini, così da evitare infiammazioni. L’unica accortezza importante è quella di non esagerare, in particolare la prima settimana, saranno sufficienti 20 minuti di attività per avere risultati soddisfacenti, per poi aumentare nelle settimane seguenti.                     

Questa voce è stata pubblicata in Fitness e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>