Fermare l’invecchiamento: primavera è il momento giusto

come fermare invecchiamento

Sta per arrivare la primavera, è il momento giusto per fermare l’invecchiamento: fai scorta di sali minerali e clorofilla, li puoi trovare nell’argilla, ma anche nelle erbe novelle e nei fiori più colorati. In questo modo contribuisci a ringiovanire le tue cellule.

A differenza dell’inizio della primavera caratterizzato dall’impetuosità degli elementi, vento, sbalzi di temperatura, pioggie improvvise, caldi repentini, gelate, maggio è il mese del consolidamento del sole e della sua energia vitale. Gli antichi, infatti, erano perfettamente a conoscenza del fatto che, in questo mese, vi sono sostanze magiche per la salute, soprattutto nella terra che è influenzata dall’avanzare della primavera. La terra di maggio è unica: ecco perchè maggio è il momento giusto per fermare l’invecchiamento. Due cucchiaini di argilla verde ventilata sciolti in acqua tiepida la sera e bevuti al mattino ci forniscono tutti i minerali di cui necessitiamo:

  • Potassio che facilita l’eliminazione delle scorie metaboliche e le tossine che ci arrivano dall’inquinamento atmosferico
  • Oligoelementi, come Manganese e Cobalto, che ci proteggono dallle allergie e ci rivitalizzano
  • Magnesio, ottimo per i cambiamenti d’umore che caratterizzano questo periodo

Terra e minerali sono il sostegno che ci protegge fino all’estate, ma non solo! Dobbiamo far ricorso anche alle foglie verdi, alimenti ricchi di clorofilla, di cui ora abbiamo bisogno come non mai.

  • Spinaci selvatici, alimenti molto ricchi di minerali, devono essere compresi nella nostra alimentazione sana e corretta almeno una volta al giorno
  • Mangiamo molte minestre verdi, aggiungendo a queste la portulaca, il fiore che ci dà le vitamine fresche, subito disponibili e facili da assorbire. La portulaca è una pianta infestante e ha una vitalità sorprendente: consumarla per tutto maggio significa assorbirne la forza primaverile e trasmetterla ai tessuti. Perchè ringiovanire le cellule è il compito principale di questo mese

Nel nostro organismo vi sono aree del cervello deputate alla rigenerazione, alla ricreazione, al ringiovanimento cellulare nel nostro corpo. All’interno del nostro patrimonio cerebrale è già predisposto il lifting naturale di tutto il nostro bagaglio cellulare. Questo è il lifting che conta, non quella mostruosità contro natura di rifarsi il volto, il seno, i glutei. Fermare l’invecchiamento cellulare dei tessuti è un compito del tutto naturale, previsto in tutti noi, e, a maggio, è possibile più che mai, perchè sono presenti in natura le sostanze, i fiori, i sali che ci servono. E’ questo il periodo migliore per fare un vero e proprio sodalizio tra cibi, erbe e fiori.

Mai come ora abbiamo bisogno di energia verde e colorata. I fiori colorati sono alimenti ricchi di enzimi che aiutano a combattere i radicali liberi, così come le foglie verdi maggio hanno un surplus di clorofilla. Foglie, fiori e minerali sono lo scudo per stimolare le aree deputate alla rigenerazione cellulare del cervello e fermare l’invecchiamento cellulare dei tessuti.

  • Mettete nell’insalata i fiori di calendula: è la migliore dieta antiage che possiate trovare.
  • Aggiungete anche le primule e le margheritine: sono potenti tonificanti del cuore e aiutano a migliorare la circolazione sanguigna
  • Non fatevi mancare i fiori del rosmarino: contengono antociani che aiutano a combattere i radicali liberi, a rivitalizzare i tessuti e a combattere lo stress. Mescolateli insieme ai fiori di lavanda e di tarassaco.

Sentirete la primavera entrare nel vostro corpo, perchè la salute vera viene da questo modo di vedere la natura come scrigno di tesori per fermare l’invecchiamento.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>