Esercizi per artrosi alle mani

esercizi per artrosi alle mani
La malattia cronica a cui le mani sono più soggette è senza dubbio l’artrosi, un processo degenerativo che colpisce le sue articolazioni. Con il passare del tempo si assiste a un progressivo consumo delle cartilagini, quei tessuti elastici che rivestono le ossa favorendo lo “scorrimento” delle articolazioni. La membrana sinoviale che riveste l’osso si infiamma e non produce più il liquido che agisce da lubrificante, e che serve a ridurre l’attrito quando le mani sono in movimento. In poche parole, questi preziosi elementi anatomici si inceppano limitando in modo anche molto significativo la nostra autonomia.

I segni tipici dell’artrosi delle mani si riscontrano in circa l’80% della popolazione di età superiore ai sessantacinque anni; in particolare, al di sotto dei quarantacinque anni l’artrosi colpisce ugualmente uomini e donne mentre oltre i cinquant’anni interessa di più le donne.

La tipologia di artrosi più diffusa, sempre tra le donne over cinquanta, ė quella che colpisce la base del pollice, comunemente conosciuta come rizoartrosi. Succede anche che si possano infiammare le articolazioni (artrite) o i tendini (tendinite), che insorgano problemi a livello delle capsule articolari a causa di un’eccessiva produzione di liquido sinoviale (distensioni) o si verifichi una lesione in seguito ad una caduta oppure a un trauma.

Il conto è piuttosto salato:

  • rigidità ne movimenti
  • gonfiori articolari
  • dolori.

Esercizi da fare

  1. Con l’aiuto di una palla e a mani libere, siediti su una sedia di fronte a un tavolo e appoggia gli avambracci e le mani. Una delle due deve essere rivolta verso il soffitto. Tieni su un palmo una palla di spugna, non eccessivamente morbida. Puoi utilizzare una di quelle che vengono usate per giocare a tennis. Stringi molto forte con le cinque dita per tre secondi e dopo distendi la presa. Ripeti l’esercizio con il palmo della mano rivolto verso un lato e per ultimo con il palmo rivolto verso il basso. Realizza ogni movimento 15 volte, ripeti tutto l’esercizio con l’altra mano e in seguito con tutte e due le mani insieme, con una palla in ciascuna mano. Questi esercizi a mani libere ti faranno guadagnare mobilità e forza anche nei polsi, essenziali nel dare il giusto sostegno ai legamenti e tessuti della mano. Prima di iniziare a realizzare questi movimenti ti conviene preparare i muscoli e le articolazioni delle tue mani allo sforzo che andranno a compiere. Per questo, puoi eseguire dei “maniluvi” immergendole in una vaschetta ‘acqua calda ( 35-40°) e lasciandole a bagno per cinque minuti. A questi puoi fare seguire delle frizioni, massaggiando mani e polsi con un olio o una pomata a base di arnica( per attivare i muscoli e ridurre eventuali traumi) oppure a base di capsico, sostanza che migliora la microcircolazione e ha un effetto riscaldante. Dopo sarai pronta per fare questi semplici esercizi.
  2. Tieni fermo il polso destro con la mano sinistra, quindi aprì e chiudi velocemente le dita rimaste libere, una ventina di volte. Ripeti la stessa cosa con la mano sinistra, tenendo bloccato il polso destro.
  3. Mettiti seduta di fronte a un tavolo distendi sopra il piano l’avambraccio, tenendo ben appoggiato il palmo della mano aperta. Muovi la mano ritmicamente, in alto e in basso, lentamente. Successivamente, ripeti l’esercizio tenendo la mano leggermente sollevata e muovendola lateralmente, in parallelo al tavolo. Infine, solleva l’avambraccio dal tavolo e fai ruotare la mano a destra e a sinistra, eseguendo rotazioni ampie e regolari, senza mai forzare il polso. Esegui ciascuno dei tre movimenti una decina di volte, da entrambi le parti.
  4. Intreccia infine le mai lasciando liberi i pollici che vanno premuti l’uno contro l’altro, più volte e per pochi secondi. Cerca via via di aumentare il tempo di contatto e la forza esercitata.
Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>