Emicrania: cibi da evitare

rimedi per emicrania
L’emicrania è un problema di cui soffrono molte persone e che si verifica quando i vasi sanguigni subiscono una dilatazione innaturale. Infatti Il maggior afflusso di sangue infiamma le fibre nervose sensitive vicino ai vasi i quali a loro volta diventano più permeabili al passaggio del sangue tanto da provocare dei veri e propri edemi. Questi sono degli accumuli di liquido che vanno a comprimere alcune zone del cervello inducendo il mal di testa.

I fattori scatenanti che portano alla dilatazione dei vasi possono essere svariati, anche alcuni cibi, in soggetti predisposti, possono essere tra le cause del mal di testa. Guardiamo quali sono:

  • caffè: se da una parte la caffeina può essere un rimedio contro il dolore da mal di testa, dall’altra un consumo eccessivo di caffè al di sopra delle 5-6 tazze al giorno, può provocare cefalea poichè stimola il sistema nervoso. Allo stesso tempo per chi è abituato a bere grandi dosi di caffè durante la settimana lavorativa, per non incorrere nel mal di trsta da astinenza, è bene che mantenga gli stessi livelli di caffeina anche nel week end;
  • frutta: quella secca, noci, mandorle, nocciole, arachidi,…, e quella essiccata, prugne, albicocche, fichi,…, viene trattata con sostanze per farla durare più a lungo. Queste oltre a dare il mal di testa, in alcuni soggetti possono addirittura dare luogo ad intolleranze e allergie;
  • cioccolato: il contenuto di beta-feniletilamina ha effetti vasocostrittori a cui segue la vasodilatazione dei vasi;
  • formaggi stagionati: contengono una sostanza chiamata tiramina, capace di aumentare la pressione sanguigna;
  • sale: nemico numero uno delle diete, può indurre anche il mal di testa perchè provoca ritenzione idrica ed aumento della pressione sanguigna;
  • salumi: contengono nitrati e nitriti usati per conservarli nel tempo. Questi conservanti però provocano una dilatazione dei vasi sanguigni;
  • bevande alcoliche: fanno aumentare il diametro dei vasi. Inoltre nel vino rosso e nella birra ci sono tracce di tiramina che, come visto nel caso dei formaggi stagionati, aumenta la pressione del sangue;
  • dadi per il brodo: contengono il glutammato di sodio che causa una aumento del diametro dei vasi sanguigni del cervello e delle meningi. POichè il glutammato di sodio è molto usato come insaporitore nella cucina cinese, il mal di testa da dado è detto anche “sindrome da ristorante cinese”.
  • Tra le buone abitudini da seguire consigliamo di non mangiare cibi freddi per evitare che vengano stimolate in modo brusco le terminazione del palato, non fumare o se proprio non se ne può fare a meno, non subito dopo mangiato, non saltare la colazione per non creare un calo di zuccheri a cui segue una dilatazione dei vasi.

    Foto: arturotv.tv

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>