Dimagrire in una settimana col tè verde: è possibile ma

Dimagrire in una settimana con il tè verde è possibile, è importante però portare avanti una dieta dissociata e dedicarsi giornalmente ad una serie di esercizi per dimangrire utili agli addominali ed ai fianchi

Perdere peso è uno degli obiettivi che tutte le donne ma anche gli uomini si prefiggono per l’inizio dell’estate è il momento di agire in fretta. Ci viene incontro il tè verde, da uno studio scientifico, è stato visto che l’estratto di tè verde associato con esercizio fisico cardio-fitness moderato è in grado di inibire la catechol O-methyltransferasi , un enzima che degrada la noradrenalina in circolo. Questa riduzione in noradrenalina dopo l’allenamento è in grado di prolungare l’effetto generato dall’adrenalina nell’incrementare la lipolisi dei tessuti quindi mantenendo in circolo acidi grassi che vengono utilizzati come fonte di energia dai muscoli in recupero. Inoltre l’effetto dell’estratto di tè verde viene esplicato anche sui livelli di insulina nel sangue che viene tenuta bassa permettendo così l’utilizzo dei grassi come fonte di energia interna per le cellule ed i tessuti.

Per cui la formula vincente è un buon tè verde o l’estratto prima dell’allenamento con aggiunta di piperina che ne aumenta l’assorbimento a livello intestinale. Questa fase di utilizzo di tè verde deve essere associata ad un allenamento mattutino a digiuno con un fitness-cardio moderato che coinvolga i gruppi muscolari più grandi per consumare più calorie.

La re integrazione degli zuccheri dopo l’allenamento avviene per lo più sotto forma di carboidrati complessi a basso carico glicemico in modiche quantità ma solo dopo 2 ore dalla fine dell’allenamento per lasciar agire ancora la molecole di Epigallo catechina gallato il principio attivo del tè verde sulle riserve di tessuto adisposo. Di solito uno shaker di proteine della soia e semi di lino può essere un buon integratore post allenamento senza influenzare troppo il picco insulinico che potrebbe così bloccare l’utilizzo dei grassi come fonte di energia.

Questa voce è stata pubblicata in Diete e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>