Dimagrire con Carbuloss: la verità sull’estratto miracoloso

Dimagrire carbuloss

Dimagrire con carbuloss è arrivato il momento di mettere un pò di chiarezza su che cosa la scienza sa a riguardo dei principi attivi e sulla loro reale efficacia: se comprate Carbuloss ecco che principi attivi acquistate:

1) estratto della famosa molecola phaseolamina una molecola presente nei fagioli bianchi la cui azione è quella di inibire l’azione dell’alfa amilasi presente nello stomaco , enzima importantissimo nella degradazione e idrolisi dei carboidrati a molecole di glucosio che possono poi essere assorbite dall’intestino per l’utilizo del nostro organismo. Poichè nella nostra alimentazione la presenza dei carboidrati raffinati è prevalente pane pasta dolci e derivati uno potrebbe pensare , aaahhh finalmente posso continuare a mangiare carboidrati ingerire la pasticca fase 2 carbuloss ed il gioco è fatto il gusto e il senso di sazietà è raggiunto ed io invece di ingrassare dimagrisco. Niente di più errato.

Sono a conoscenza di due studi recenti che hanno utilizzato la phaseolamina per trattare persone obese e questi sono i risultati:

numero delle persone coinvolte nell’esperimento: 60, a 30 di essi è stato somministrato un placebo al rimanente l’estratto del phaseolus vulgaris presente anche in Carbuloss. Ad ogni individuo è stato poi misurato il peso corporeo, massa grassa e magra, lo spessore della pelle nelle zone classiche .

Risultati: dopo 30 giorni con una dieta ricca di carboidrati di circa 2000kcal/die cè stata una riduzione significativa delle variabili testate. Ora riduzione significativa non significa elevata ma solo statisticamente attendibile:

la differenza nel peso dei due gruppi è stata: – 2kg in media in un mese . La circonferenza della vita -2,93cm , l’adiposità localizzata sotto la pelle -4,2mm.

L’azione dimagrante come notate è minima si parla di uno scarto di 1,30kg fra la somministrazione ed il placebo a parità di dieta somministrata. Inoltre sembra che parte del dimagrimento possa essere attribuito al processo di RS ovvero Resistance starch process. Le fibre idrosolubili presenti nel cibo possono agevolare il processo di dimagrimento poichè agiscono sulla flora batterica del colon e aumentano l’utilizzo di grassi come fonte di energia. Questo è un processo che è possibile ottenere con una nutrizione bilanciata che possegga il giusto contenuto di fibre.

LA FDA , food and Drug administration degli stati uniti ha deliberato in questo senso per tutti i prodotti che utilizzano il principio attivo presente anche in Carbuloss:

“Questo prodotto può aiutare il controllo del peso quando unito ad una dieta ipocalorica e ad esercizio fisico giornaliero ed è efficace nel ridurre l’assorbimento dei carboidrati complessi assunti nella dieta.” non vi sembra sibillina, si funziona ma magiate bene poco e fate movimento… ma dai!!!

L’altro prodotto presente in carbuloss è la Salacia reticulata che sembra avere degli effetti inibitori sull’azione della lipasi. Utilizzata molto in giappone per il controllo del peso ed il dimagrimento recentemente è stato isolato un principio attivo inibitore della potente alfa glucosidasi. Questo estratto è in grado di diminuire i livelli di glucosio ematico post pranzo o a digiuno. Esperimenti su topi da laboratorio, e non su umani, alimentati con una dieta ricca di grassi e con estratto di salacia ha confermato l’azione di questa pianta sull’azione del metabolismo lipidico. L’effetto di questa pianta sembra essere a livello di inibizione su due enzimi : Lipasi, Glucoso deidrogenasi. Questo ultimo enzima coinvolto nella trasformazione degli zuccheri in grassi è basilare nell’accumulo di lipidi nel tessuto adiposo, l’azione inibitoria della Salacia potrebbe essere fondamentale per evitarne l’accumulo degli stessi nei distretti anatomici classici. L’azione della pianta svolta dalle catechine sembra essere, come il tè verde, sul ridotto assorbimento degli acidi grassi.

Infine il tè verde il suo estratto l’EPCG inibisce l’assorbimento dei grassi e favorisce il loro metabolismo. Purtroppo questa molecola però nell’intestino va in contro a glucoronazione che ne riduce l’assorbimento e non si conosce ancora il giusto dosaggio per poter raggiungere il suo effetto dimagrante.

In conclusione ci sono dei report scientifici che provano l’azione dimagrante del principio attivo presente in Carbuloss ma sempre uniti ad una dieta ipocalorica e ad esercizio fisico, ed inoltre i kg persi non sembrano così impossibili da raggiungere anche con una semplice restrizione calorica bilanciata e con una sana e buona camminata giornaliera , risparmiando così molti soldi , in questi tempi di crisi!!! non guasta

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dimagrire con Carbuloss: la verità sull’estratto miracoloso

  1. Gisselle scrive:

    quindi sn una truffa

  2. Domen scrive:

    secondo me sono utili quando per esempio hai voglia di “sgarrare” la dieta per qualche giorno, mangiando pasta e pizza un pò più del dovuto…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>