Dieta post parto in allattamento

dieta post parto
Rimettersi in forma dopo la gravidanza è un cruccio per la maggior parte delle donne che dopo il parto vedono il loro corpo notevolmente cambiato. Nel 65% dei casi viene sottovalutata la difficoltà di riacquistare il proprio peso forma in breve tempo, e spesso le donne che riescono a perdere i chili in eccesso lo fanno in circa 2/3 anni dopo il parto.

Mettersi a dieta dopo la nascita del proprio bambino non è semplice, anche a causa dello stress e degli ormoni che ancora circolano nell’organismo della donna, se poi la donna allatta le cose di complicano in quanto alcuni alimenti non devono mai mancare e la neo mamma deve assumere il 20% di calorie in più rispetto al regime calorico standard.

Ci sono dei cibi che è bene privilegiare grazie all’aiuto che offrono alla dieta della mamma. Carne e pesce non devono mai mancare, facendo attenzione ad alternare carni bianche alle rosse, che grazie al loro contenuto di ferro danno un un’importante aiuto nel contrastare l’anemia. Inoltre offrono il giusto apporto di proteine, sostenendo il sistema immunitario e dando tono ai muscoli.

Per quanto riguarda il pesce è bene avere un occhio di riguardo sulla qualità del prodotto acquistato e bisogna far attenzione a non consumarlo troppo se si allatta poiché può rendere poco gradevole il sapore del latte.

Sempre per le mamme che allattano è bene fare rifornimento di calcio, magari assumendo latticini, yogurt e formaggi.

Anche le verdure sono un alimento prezioso, meglio prediligere le verdure a foglia verde come gli spinaci o la bietola. Salutari anche le carote, il sedano e i finocchi che hanno un forte potere diuretico. È bene evitare ortaggi come i cavoli e simili, porri, asparagi, verze, rape e cipolle, che essendo ricche di carboidrati e zinco possono rendere il latte poco digeribile e causare le coliche al neonato.

Anche le patate sono ottime e andrebbero utilizzate al posto del pane che tende a gonfiare la pancia. L’ideale sarebbe consumarle lesse (vanno fatte bollire con la buccia), mantenendo così il loro elevato contenuto di magnesio utile a rilassare i nervi.

In un buona dieta non può mancare la frutta e per una neo mamma l’ideale è consumare sopratutto agrumi e kiwi, entrambi ricchi di vitamina C che, rafforzando i capillari, aiuta nella ritenzione idrica ed eliminano il gonfiore.

Per la cura del sistema nervoso ideali sono le noci e le mandorle, facendo attenzione a non consumarne più di 6/8 in totale perché sono molto caloriche.

Gli zuccheri vanno consumati in maniera intelligente, preferibilmente a colazione, e vanno evitati a cena quando è più difficile consumarli.

Finito l’allattamento ci si può dedicare maggiormente alla propria dieta e se necessario adottare un regime più proibitivo, magari abbinandolo ad un po’ di attività fisica. L’importante è bere molta acqua che aiuta la diuresi e facilità l’eliminazione dei liquidi in eccesso sui glutei, fianchi e cosce.

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>