Cos’è l’Ortoressia? Cause e conseguenze

ortoressia sintomi
Negli ultimi 10 anni con l’evoluzioni dei disturbi alimentari, molti studiosi e ricercatori hanno riscontrato dei dati interessanti riguardo al cibo correlato a fobie specifiche.

Il più noto disturbo alimentare in stretta correlazione con la fobia del cibo è l’ortoressia, ovvero la fissazione fobica dei cibi che fanno o potrebbero fare male e la conseguente modalità comportamentale di costante selezione dei cibi che il soggetto definisce buoni o meno pericolosi.

Molti studiosi fanno rientrare questo tipo di disturbo come un particolare forma di anoressia. In realtà, ciò che spinge questi soggetti ad un comportamento così ossessivo verso il cibo non è la paura di ingrassare o il desiderio di dimagrire come per il comportamento anoressico ma bensì la paura degli effetti che certe sostanze, all’interno degli alimenti, possano avere sulla persona stessa.

I soggetti che soffrono del disturbo ortoressico utilizzano gli stessi comportamenti tipici dei fobici, infatti le strategie più comunemente utilizzate per sfuggire alla paura sono:

  • la tendenza all’evitamento;
  • il tentativo di controllo delle circostanze che possono apparire minacciose.

Per  fare degli esempi che chiariscano al lettore quali siano questi comportamenti disfunzionali che i pazienti ortoressici mettono in pratica, possiamo dire che:

I cibi transgenici e tutti gli altri cibi “sospetti” sono considerati come da evitare;

  • la paura di non poter deglutire cibi eccessivamente duri con la conseguente soluzione di mangiare solo cibi morbidi o  liquidi;
  • l’ossessione verso la sterilizzazione dei cibi per paura di eventuali contagi;
  • mangiare solo quei cibi che abbiamo delle proprietà preventive nei confronti di minacciose malattie come il cancro e l’infarto;
  • evitare di magiare carne per paura di un aumento del colesterolo.

E’ chiaro al lettore che, premesso ciò, la quantità di cibi che i soggetti con questo tipo di disturbo possono mangiare, è di una varietà minimale. Questo comportamento ossessivo nella ricerca a mangiare solo e soltanto cibo di una certa qualità nonché particolare crea un vero e proprio effetto boomerang sulla dieta creando dei profondi squilibri sia sociali che nutrizionali.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>