Come vivere più a lungo e sentirsi bene

vivere più a lungoVengono chiamate “zone blu” le aree geografiche dove si concentra un numero di centenari superiore a quello della media nazionale. Ma esiste un trucco per vivere più a lungo e sentirsi bene o semplicemente la longevità è un dono di natura?

Da una recente ricerca è emerso che sono i molti fattori e  le abitudini che accomunano queste zone blu, dalla posizione all’alimentazione, dallo stile di vita all’attività lavorativa. Da un punto di vista geografico si tratta infatti di località lontane dai centri urbani, ubicate  o in montagna o in riva al mare, entrambe collocazioni che favoriscono uno stile di vita salubre e salutare. L’altitudine delle zone montanare infatti migliora l’ossigenazione, stimola il metabolismo e migliora il sistema di difesa dell’organismo, così come il salmastro, ricco di iodio, unge da aerosol naturale oltre ad essere curativo addirittura per i malati di tiroide.

Da un punto di vista lavorativo gli abitanti delle zone blu si dedicano prevalentemente ad attività all’aria aperta come la pesca, il pascolo e l’agricoltura, tutte attività che favoriscono la produzione di endorfine, sostanze prodotte dal cervello e responsabili del buon umore.

Anche l’alimentazione è impostata sui piatti tipici della tradizione che bandiscono i grassi saturi a favore di quelli insaturi, le proteine animali a favore di quelle vegetali, tanti carboidrati, fibre e sostanze antiossidanti. Anche il consumo della carne è limitato a differenza del pesce e dei legumi.  Anche frutta e verdura vengono consumate in abbondanza.

Uno dei segreti dell’elisir di lunga vita è anche quello di attingere da tutto l’assortimento di colore del cibo: il rosso del pomodoro, il verde dell’insalata, l’arancione di zucca e carote, il bianco dei finocchi, il viola delle barbabietole e dei mirtilli.

Al pane con il lievito di birra viene preferito quello a lievitazione naturale e per i condimenti, rigorosamente a crudo, viene prediletto l’olio di oliva ricco di vitamine A, K, E, D. Per insaporire le pietanze vengono usati più che altro aromi naturali, in luogo del sale, come zafferano, anice, curcuma, coriandolo, zenzero, cannella, menta, rosmarino,….Anche il latte di mucca è sostituito con quello di capra e pecora così come per i suoi derivati.

Insomma…vivere più a lungo non è poi così difficile e così impegnativo, alla fine può essere sufficiente essere fedeli ad alcune buone vecchie traduzioni alimentari e praticare un pò di sport all’aria aperta quotidianamente.

Come vivere più a lungo e sentirsi bene, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>