Come ridurre i costi in un bilancio familiare

risparmiare famigliaUn bilancio familiare consapevole può essere fondamentale per far quadrare l’economia domestica: individuare i flussi di denaro in entrate e quelli in uscita può aiutare a ridurre costi inutili e magari spostare il capitale altrove.

Grazie ad una maggiore consapevolezza delle dinamiche del proprio budget, una famiglia può sviluppare buone abitudini che possono durare tutta la vita.

Ecco 5 semplici passi da tener presenti nell’economia domestica

  • 1. Tagliare l’importo degli interessi da pagare sul mutuo casa, ad esempio confrontando i tassi di interesse offerti da diversi istituti di credito, così come la quantità di denaro che si potrebbe risparmiare accorciando un mutuo da 30 a 15 anni.
    Prima di cambiare è bene informarsi dall’agente con il quale avete sottoscritto il mutuo, su quali potrebbero essere gli eventuali costi aggiuntivi per chiusura e pagamento anticipato del prestito. E’ bene consultare anche il commercialista per capire come questo cambio di strategia possa influire sulle vostre tasse e i vostri interessi.
  • 2. Tagliare i costi alimentari promuovendo menù a base di prodotti reperibili localmente e nella stagione; approfittare delle offerte settimanali nei supermercati creando scorte per il futuro quando gli stessi prodotti non saranno più in vendita sottocosto.
    Anche per i prodotti alimentari si possono prevedere riserve ricorrende al surgelamento dei cibi; per evitare gli acquisti d’impulso, creare un elenco dettagliato della spesa strettamente necessaria ed utilizzare denaro contante per pagare i tuoi oggetti.
  • 3. Tagliare i costi energetici eseguendo una manutenzione regolare sul vostro forno e condizionatore d’aria; pulire i filtri del condizionatore d’aria una volta al mese durante l’estate; coprire il condizionatore d’aria durante l’inverno per proteggerlo.
    Inoltre può essere utile rivolgersi a delle società di servizi che offrono gratuitamente diagnosi energetiche per il vostro appartamento al fine di valutare un utilizzo più efficiente dell’energia e delle sue fonti: un piccolo investimento iniziale potrebbe portare a dei risparmi futuri.
    Fare attenzione ad utilizzare elettrodomestici quali forni, lavatrici e lavastoviglie nella fascia oraria più economica che solitamente inizia dalle 7 di sera alle 7 di mattina.
  • 4. Eliminare abitudini malsane: comprare merende al bar, fare colazione fuori, non mangiare a casa per la pausa pranzo, uso smodato della macchina anche per piccoli spostamenti verso mete raggiungibili a piedi, ridurre consumo di tabacco che può giovare sia al portafoglio che soprattutto alla salute.
  • 5. Ridurre i costi attraverso la condivisione: con il sistema di car-sharing o con i trasporti pubblici; se si organizza una festa provvedere il più possibile con mezzi propri al rinfresco, rivolgendosi a catering esterni solo dove effettivamente non è possibile fare diversamente; valutare se la vostra casa è più grande del necessario. Se lo è, valutare l’acquisto di una più piccola.

Se hai qualche altro consiglio per risparmiare, inseriscilo nel form dei commenti

Come ridurre i costi in un bilancio familiare, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Altro. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>