Come ho perso 15kg: la storia di Terry mamma e manager

come-ho-perso-15-kg

L’aumento del peso non è un problema solamente fisiologico ma anche dovuto a errate catene comportamentali ed è quindi molto spesso collegato anche alla psicologia della persona. (la foto dell’articolo non è di Terry)

Ho deciso di scrivere questo articolo perché volevo rendere omaggio a mia moglie , ho vissuto di persona il suo viaggio nel buio; ho visto il suo corpo deformarsi a causa dell’aumento del grasso corporeo, ho vissuto la sua depressione nel realizzare che sarebbe stato difficile se non impossibile tornare indietro, però ho anche avuto l’immenso piacere di vedere come con grande volontà  mia moglie ha deciso ditornare in forma.  Oggi il suo fisico è invidiato anche dalle ragazze di 20 anni e lei ne ha 46, questa è la storia di Terry.

 

Il matrimonio e dopo i figli, lo stress del lavoro e della gravidanza hanno lasciato il segno 15 kg di più, il seno rovinato dall’allattamento e dall’aumento troppo repentino del peso, sono rimaste sul corpo di terry come cicatrici di una lunga e sofferta battaglia contro la depressione e gli sbalzi di umore della gravidanza.

La tensione dei primi anni , la perdita del lavoro in questi anni di crisi, hanno reso la frustrazione una mano che con avidità afferrava tutto gli alimenti più ricchi di calorie (zucchero, grassi, sale) saranno questi i compagni di terry degli ultimi anni. Purtroppo questi tre elementi possono e devono essere considerati oggi come vere e proprie droghe legalizzate poiché agiscono sul cervello con gli stessi recettori oppioidei delle droghe, il risultato è una vera e propria dipendenza, un ciclo vizioso che si auto alimenta senza tregua.

Gli ho visto nascondere gli specchi in casa, una donna che si vestiva con classe nascondere i vestiti di un tempo glorioso oramai lontano. Ho assistito inerme a questo cambiamento perché non c’era posto per me . Non mi sono però dato per vinto d’altro canto è il mio lavoro quello di aiutare le persone a riprendersi il loro corpo.

 

Abbiamo fatto un patto perché prima di poter iniziare un viaggio del genere la persona che chiede in modo sibillino il tuo aiuto deve essere fermamente convinta che è arrivato il momento di cambiare. Terry era arrivata al top, la sua salute iniziava ad essere compromessa seriamente con un principio di obesità e problemi  ad esso collegati. Forse l’amore per i figli è stata la motivazione più forte, forse l’amor proprio e la voglia di rimettersi in gioco a 44 anni nel mondo del lavoro; quale che sia, in ogni caso la voglia di cambiare è maturata nel suo interno , non ha ascoltato più quei demoni distruttivi ma ha lasciato che l’eco della sua voce più grande, l’anima di sè stessa prendesse finalmente  il comando.

Non ha messo mano alla dieta, io l’ho sconsigliata di cambiare troppo repentinamente il suo stile di vita. Se l’obesità ed il suo comportamento deve essere trattato come una droga , liberarsi da essa non può avvenire da un giorno ad un altro perché la reazione del sistema nervoso sarebbe troppo forte, e sono i fallimenti quelli che ti portano ancora più giù quelli che ti allontanano dall’obiettivo.

 

Abbiamo iniziato a muoversi , abbiamo dato ossigeno e vita a tutti i muscoli del corpo , purtroppo terry con dei bambini ed il lavoro non aveva tempo a disposizione per andare in palestra ed il suo stato non la rendeva sicura di se in luoghi pubblici.

Abbiamo studiato una routine di ginnastica da fare a casa con tutta una serie di esercizi per aumentare prima di tutto l’elasticità e la mobilità articolare . Siamo, poi andati a lavorare sui gruppi muscolari più grandi , con il tempo, senza pensare neanche un momento alle calorie, abbiamo  iniziato a riprendere l’abitudine a bere il primo step. Liberare il grasso dal corpo vuol dire costruire giorno dopo giorno  la via più facile per essere bruciato ed eliminato dal corpo:

l’idratazione rende la via fluida

la muscolatura attiva le fornaci brucia grassi.

 

Passò un mese e ogni giorno si aumentava la durata della sessione e degli esercizi fino ad arrivare a 35 minuti di movimento continuo.

 

Era il momento di passare alla fase 2 : alimentazione

Eliminare i tre mostri in modo sequenziale:

1) abbiamo iniziato a eliminare il sale

2) con il tempo abbiamo sostituito i grassi bilanciando con l’alimentazione e la scelta degli alimenti gli omega 6 e 3

3) infine il demone più grande l’eliminazione degli zuccheri

 

L’inserimento di integratori particolari di erbe somministrate in diverse fasi della giornata in armonia con i picchi ormonali sono stati il passo finale

 

La cosa bellissima di questo processo di cambiamento è stato il suo modo di auto alimentarsi sembrava quasi che il corpo e la mente acquisissero sempre più forza confidenza e voglia di vita. I primi apprezzamenti dagli amici sono stati fondamentali nel rinforzare mentalmente il processo. Avevamo anche organizzato delle uscite in discoteca dove io la lasciavo sola a ballare e lei notava l’attenzione delle persone verso le curve sinuose ed armoniche che pian piano stavano ritrovando posto nel suo corpo, come una statua di michelangelo che secondo lui era già in essere anche il corpo di terry era nascosto li sotto la frustrazione sotto la depressione sotto il demone da lei stesso creato ed ora oramai indebolito e pronto a lasciare il suo corpo.

 

E’ stata dura ma abbiamo vinto , non ha prezzo riprendersi il proprio corpo e con esso la propria forza interiore e confidenza mai come oggi in questo momento storico abbiamo bisogno di tutte le armi per dare un futuro sereno a noi stessi e ai nostri figli

grazie terry per questa lezione di vita

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>