Come fortificare il sistema immunitario: la pianta miracolosa

Come-fortificare-il-sistema-immunitario

La primavera si sa, è un cambiamento molto repentino per il metabolismo che accelera gli ormoni iniziano il loro shift annuale , aumenta la presenza di endorfine adrenalina e diminuisce il cortisolo, tutto questo fermento metabolico porta uno stress al sistema immunitario ci si senti più stanchi e fiacchi. E’ il momento di intervenire utilizzando i rimedi naturali migliori per fortificare il sistema immunitario.

Le piante più indicate possono essere l’ Arenaria della Famiglia delle Cyperaceae, di cui si utilizza per i rimedi il rizoma e la radice. I suoi  costituenti principali sono per lo più saponine in tracce; silicio (fino al 45% nelle ceneri) olio essenziale in tracce (salicilato di metile e cineolo) resina, mucillagine, tannino; un eteroside amaro

Le attività principali sono per lo più di attività attività diuretica e coleretica. Non è da prescrivere per lunghi periodi di tempo perchè la presenza di aglicone può essere tossico poichè ha una certa influenza sul battito cardiaco. La presenza di silicio può essere utilie per il metabolismo poichè questo elemento è fondamentale in molti processi bologici

La papaya è un altro frutto che può essere utilizzato per migliorare le funzioni del sistema immunitario poichè la presenza di enzimi naturali come la papaina e la chimopapaina sono in grado di favorire la digestione delle proteine e quindi migliorare l’apporto degli amminoacidi al sistema immunitario. Il preparato a base di carica papaya fermentata è particolarmente indicato come booster delle attività immunologiche dell’organismo grazie alle sue proprietà antiossidanti. Infatti il succo è ricco di sostanze antiossidanti come le catechine e carotenoidi svolgendo anche una protezione nei confronti del sistema cardio vascolare.

 

 

 

 

Nome comune: Papaya

Famiglia: Caricoceae

Parti utilizzate: lattice ispessito ottenuto per

incisione superficiale del pericarpo del

frutto ancora verde, prima della maturità

succo di Papaya; foglie caulinari

raccolte prima della formazione dei frutti;

frutto maturo (uso alimentare)

Costituenti principali: enzimi, papaina, chimopapaina

alcaloidi (pseudocarpaina) carposide (glucoside)

Foglie, papaina in tracce; carpaina (alcaloide); carposide

Attività principali: digestive, proteolitiche

Impiego terapeutico: dispepsia

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>