Come aumentare il metabolismo basale per dimagrire

metabolismoIl metabolismo basale rappresenta il numero di calorie minime necessarie ad un individuo a riposo per svolgere le funzioni vitali all’organismo; questo cambia da individuo ad individuo e può dipendere da diversi fattori quali l’età, il sesso, lo stato di salute e il tipo di lavoro svolto.

Il metabolismo, in generale, indica la velocità con cui gli alimenti che ingeriamo vengono trasformati in energia da destinare ai vari organi e parti del corpo per svolgere le varie attività, siano esse involontarie, battito cardiaco, respirazione, che non come il camminare, saltare….
Il dispendio energetico di ognuno è dettato per il 60-70 % da quello basale, mentre il restante 30-40 % dipende principalmente da altri due fattori che possono accrescere il fabbisogno calorico quotidiano. Questi fattori sono l’attività fisica che incide con un buon 15-30% e il consumo energetico dovuto alla trasformazione del cibo (termogenesi) tutte le volte che mangiamo.

Dalla somma di questi 3 apporti deriva il fabbisogno calorico quotidiano di un individuo.
Ne consegue che agendo su uno dei 3 è possibile aumentare il proprio metabolismo e quindi mangiare di più senza ingrassare o viceversa dimagrire mantenendo le stesse abitudini alimentari.
Prendendo per fisso il metabolismo basale, le uniche variabili sono la termogenesi e l’attività fisica. Per quanto riguarda la prima, è possibile aumentarne il consumo energetico consumando più pasti durante il giorno ad orari ravvicinati, non a caso nelle diete è sempre previsto lo spuntino a metà mattina e quello a metà pomeriggio.

Sull’attività fisica ci si può sbizzarrire facendo attenzione però di combinare sempre esercizi anaerobici di tonificazione a quelli aerobici come la corsa, il nuoto, la bicicletta.
Questo perchè gli esercizi di tonificazione aumentano la massa muscolare e più muscoli abbiamo, maggiore sarà il numero di calorie necessario per il loro funzionamento (il tessuto adiposo ha una richiesta metabolica 10 volte inferiore rispetto a quella dei muscoli).
D’altro canto l’attività aerobica mantiene il metabolismo alto sia durante gli esercizi che nelle ore successive.
Bastano 2-3 allenamenti a settimana di alemeno 40 minuti per perseguire ottimi risultati.
Chi invece per mancanza di tempo o per pigrizia non può dedicarsi ad un allenamento costante, può comunque seguire dei semplici accorgimenti che incrementeranno comunque l’attività fisica quotidiana:

  • fare le scale a piedi piuttosto che prendere l’ascensore;
  • dove possibile spostarsi da un posto ad un’altro preferibilmente a piedi camminando a passo svelto o al limite posteggiare la macchina il più lontano possibile dalla destinazione;
  • contrarre i muscoli più volte al giorno come glutei, addominali, quadricipiti e bicipiti.
Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>