Cioccolato, proprietà e benefici

cioccolato benefici

L’origine del cioccolato è molto antica se si pensa che già intorno al 1000 ac i Maya avviarono la coltivazione della pianta del cacao. Da quel momento il cioccolato si è tramandato nei secoli e oggi è uno degli alimenti che più piacciono a grandi e piccini.

Le proprietà del cioccolato sono tantissime e ormai è sfatato il luogo comune secondo cui questo alimento farebbe male. Certamente, come per tutte le cose, non bisogna eccedere ma è riconosciuto che consumare del cioccolato con moderazione è salutare.

Intanto va detto che il cioccolato ha spiccate proprietà antiossidanti ed è dunque efficace per combattere i radicali liberi. I polifenoli hanno proprio questa precisa “missione”: quella di proteggere le cellule dai danni provocati dai radicali liberi che sono anche la principale causa di invecchiamento dei tessuti.

Inoltre contiene elevata percentuale di feniletilamina (meglio conosciuto anche come ormone del piacere) ed è per questo che viene definito un antidepressivo naturale: ideale quindi per i periodi dove l’organismo è sottoposto a sforzi mentali e fisici che creano una condizione di affanno. Il cioccolato agisce sui livelli di seratonina ed endorfine con effetti positivi sull’umore.

Ancora, tra le proprietà del cioccolato, troviamo l’importante influenza che questo alimento ha sui livelli di colesterolo nel sangue: abbassa il colesterolo cattivo e i livelli di piastrine ematiche con conseguente miglioramento della circolazione sanguigna. E’ un valido aiuto, quindi, per prevenire alcune malattie serie come ictus e infarto.

Secondo gli ultimi studi condotti da Christopher Reid della Monash University di Melbourne si evince che il cioccolato ha riconosciuti effetti benefici sul cuore. Christopher Reid è arrivato a dimostrare che se per dieci anni si consuma quotidianamente del cioccolato fondente (con almeno il 60-70% di cacao) si possono prevenire 70 casi di ictus e infarto non fatali e 10 fatali su un campione di 10mila persone sottoposte alla cura del cacao.

Secondo le ultime ricerche effettuate su questo alimento, infine, sembra che il cioccolato abbia anche poteri anti-invecchiamento perché ostacolerebbe la perdita di liquidi da parte dell’epidermide.

Insomma consumare cioccolato fa bene, purché in quantità moderata.

Esistono molte varietà di cioccolato (bianca, al latte) ma sicuramente la migliore è il fondente: tanto più alta è la percentuale di cacao presente nella nostra tavoletta e tanto elevata è la presenza di flavonoidi. Un esempio? 100 grammi di cioccolata fondente contengono circa 60 mg di flavonoidi contro i 10 esistenti nella stessa quantità di cioccolato al latte. Quantità che praticamente si azzera nella cioccolata bianca.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>