Ciliegie, proprietà e benefici

La ciliegia, così piccola eppure così utile al nostro organismo: vediamo quali sono le principali proprietà benefiche di questo frutto

ciliegie

L’Italia è uno dei principali paesi produttori di ciliegie in Europa ed per questo motivo, probabilmente, che questo frutto minuscolo è uno dei preferiti tra quelli che ci propone l’estate. D’altronde “una ciliegia tira l’altra“, dice il proverbio ed è davvero così: questi frutti, dolcissimi, hanno un sapore irresistibile. In Italia le ciliegie prodotte sono di due tipi: le duracine, dalla polpa più soda, e le tenerine che invece hanno una polpa più morbida. Quando si comprano è sempre meglio fare attenzione alla grandezza (non devono essere troppo piccole) e al colore (meglio preferire quelle più scure alle più chiare che magari non hanno raggiunto una perfetta maturazione).

Le ciliegie hanno numerose proprietà benefiche. Intanto sono ricche di vitamina A e C oltre che di potassio e sono ideali per chi è a dieta perché contengono pochi zuccheri e hanno poche calorie: si possono dunque inserire in un regime alimentare che miri alla riduzione del peso. Ancora, il consumo di ciliegie aiuta anche le funzioni intestinali e la diuresi. Tra le numerose proprietà di questo frutto c’è sicuramente quella anti-infiammatoria. Secondo studi effettuati di recente, le ciliegie sarebbero utili per migliorare le condizioni di coloro che per esempio soffrono di artrite; grazie ai flavonoidi di cui sono particolarmente ricche, le ciliegie avrebbero anche effetto antidolorofico.

Volete una pelle sempre giovane? Cercate un modo naturale per combattere i radicali liberi e mantenere una epidermide elastica e tonica? Benissimo, consumate tante ciliegie! I flavonoidi in esse contenuti hanno anche proprietà antiossidanti, ma non solo, perché questo minuscolo frutto rosso è anche particolarmente ricco di melatonina, un potente antiossidante che migliora la qualità del sonno ed è un coadiuvante nella prevenzione dei tumori. Chi dorme male, chi ha il sonno disturbato o fa fatica ad addormentarsi alla sera, può bere il succo di ciliegia che, proprio per l’alta percentuale di melatonina contenuta, sostituirà le classiche compresse di erboristeria a base proprio di questo principio. Della ciliegia non si butta via proprio niente perché anche i peduncoli – che ovviamente non si mangiano - posso essere utilizzati per il confezionamento di tisane ed infusi dalle molte proprietà: basta recarsi in una erboristeria bene attrezzata per capire quante sono le proprietà benefiche legate a questo frutto così piccolo eppure tanto efficace. La ciliegia ha una miriade di proprietà ed oltre che buona è anche utile per consentire al nostro corpo di rimanere in perfetta forma nel tempo.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>