Cibi per sgonfiare la pancia: ci vuole solo armonia

Alla ricerca dei cibi per sgonfiare la pancia? non esiste una soluzione uguale per tutti poichè i cibi gonfiano la pancia se non digeriti bene, essi arrivano fino all’intestino dove tutta una serie di batteri li utilizzano per il loro metabolismo , gli scarti di questo processo digestivo batterico saprofita sono, molecole bioattive importanti anche per la nostra salute, ma molto spesso anche dei fastidiosi gas

alimenti pancia gonfia

Solo dopo un’attenta ricerca
degli alimenti e delle loro combinazioni è possibile stabilire quali mangiare, in che quantità, in quale orario e quali evitare. Esistono anche dei prodotti naturali che possono, nel caso si presentino sintomi di pancia gonfia , alleviare il dolore temporaneo e prevenire la pancia gonfia. Andiamo ora a vedere gli alimenti più importanti che devono essere evitati per evitare la pancia gonfia.

Cereali e derivati:

Frumento, riso, mais, segale, avena, sono tra i cereali più diffusi e utilizzati come fonte di energia e nutrienti. Molti di questi alimenti però richiedono dei trattamenti specifici per essere edibili, trattamenti che ne allontanano gli strati corticali esterni e con questi molti nutrienti indispensabili per il nostro organismo quali le vitamine e i minerali. Nel frumento però purtroppo esiste una componente proteica che per l 85% è rappresentata da gliadine e glutenine nelle quali predomina l’acido glutamico . Oltre ad avere una modesta qualità nutrizionale a causa del basso contenuto di lisina, queste proteine  possono causare reazioni allergiche che inducono un aumento della sensazione di gonfiore della pancia, celiachia.

Inoltre i derivati dei cereali come pasta biscotti ect. sono sottoposti a trattamenti termici che ne modificano la componente nutrizionale. La reazione di Maillard ad esempio è la principale causa della poca digeribilità di alcuni alimenti derivati dei cereali . I trattamenti di riscaldamento e successivo raffreddamento posson portare alla cristallizzazione dell’amido con conseguente ridotta digeribilità.

I legumi fondamentali nell’alimentazione sono complementari per contenuto proteico aminoacidico ai cereali. Alcuni legumi hanno una bassa digeribilità a causa della presenza  di frazioni proteiche resistenti alla proteolisi ed in alcuni casi per costituenti non proteici come i composti fenolici che intervengono con meccanismi diversi nell’inibire la digestione completa degli alimenti di un pasto misto.

Nei fagioli, ad esempio, le Lectine, c glicoproteine presenti anche fino al 10% delle proteine totali , si legano all’epitelio della mucosa intestinale disgregandolo e ostacolando così l’assorbimento di altri nutrienti. I legumi devono quindi essere adeguatamente cotti per inibire l’azione di queste proteine ed evitare che possano causare aria nello stomaco. Nei legumi il problema maggiore è dovuto alla presenza di zuccheri quali galattosidi stachiosio e verbascosio i quali, mancando nell’intestino umano gli enzimi adatti per la loro digestione, raggiungono inalterati il colon dove subiscono fermentazione ad opera della flora microbica provocando la sensazione della pancia gonfia.

Evitate questi prodotti e annotate le vostre sensazioni con il tempo sarete in grado di capire quali cibo possono essere utili a sgonfiare la pancia

 

Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>