Candida, sintomi e cure naturali

candida rimedi naturali
La Candidosi è una delle più comuni malattie che colpiscono l’apparato genitale sia maschile che femminile. Responsabile di questo fastidioso problema è un fungo, la Candida albicans, normalmente presente nel nostro organismo senza causare alcun problema, ma che in determinate circostanze può diventare patogeno.
La candida può colpire varie parti del corpo, di norma quelle più umide come la bocca, la vagina e i piedi.

Le cause scatenanti di questa patologia possono essere molteplici:

  • abbassamento del sistema immunitario che facilita il proliferare di funghi;
  • mancanza d’aria (ad esempio nel caso dei piedi dando origine al così detto “piede d’atleta”;
  • un alto tasso di zuccheri nel sangue può favorire il manifestarsi della malattia; i diabetici infatti sono più difficili da curare;
  • portare la biancheria troppo stretta o di materiali diversi dal cotone come ad esempio il nylon, fa si che si crei un ambiente caldo e umido ideale per la candida;
  • dopo una cura antibiotica è facile prendere la candidosi, questo perché alcuni farmaci possono uccidere quei batteri che si occupano proprio di contenere la crescita della candida;
  • avere rapporti sessuali promiscui;

Focalizziamo la nostra attenzione sulle parti genitali e su come la candida può manifestarsi in questa zona così delicata.

Nell’organo riproduttivo femminile i sintomi più frequenti sono:

  • prurito;
  • irritazione;
  • dolore durante la minzione;
  • arrossamento;
  • perdite vaginali biancastre;
  • presenza di macchie bianche sulle pareti vaginali;
  • chiazze rosse all’esterno della vagina.

Nell’uomo si presentano gli stessi sintomi di rossore, bruciore e prurito, in più si può notare la presenza di piccole piaghe.
Inoltre la candida può dare affaticamento, gonfiore addominale, problemi intestinali come la diarrea o stitichezza.

Spesso la candida può essere confusa con altre patologie, difatti è importante sottoporsi ad una visita accurata dallo specialista che effettuerà gli analisi specifici sull’urina e su i fluidi vaginali.

La Candidosi risulta una patologia relativamente semplice da debellare, esistono perciò varie cure e metodi per liberarsi di questo fastidioso problema.

In commercio si trovano numerosi antimicotici alcuni che vanno applicati localmente, altri che vanno assunti oralmente e che spesso vengono prescritti in caso di Candidosi recidive.
Possono venir prescritte anche apposite creme vaginali e candelette che in pochi giorni risolvono la situazione.
Esistono poi metodi del tutto naturali per eliminare la candida: gli estratti di aglio, cocco, aloe vera, liquirizia e echinacea si rivelano un metodo del tutto naturale che potrete richiedere in erboristeria.

Una volta guariti è bene fare un adeguata prevenzione, ad esempio è molto importante seguire un regime alimentare che non ci faccia assumere molti zuccheri, evitando i dolci e l’alcol. È consigliato mangiare molta frutta e verdura e assumere yogurt e fermenti lattici che ristabiliscono la flora intestinale, dato che il serbatoio da cui esce la candida per proliferare negli organi riproduttivi, si trova nell’intestino.

Bisogna fare attenzione a non indossare indumenti troppo stretti (se si è donne qualche volta è meglio indossare la gonna al posto dei pantaloni) e a non utilizzare biancheria in nylon e in microfibra. L’igiene è di fondamentale importanza, ma bisogna detergersi con delicatezza e usando saponi senza profumo; le lavande vaginali sono da evitare. Dopo aver fatto sport o una bella nuotata in piscina è bene togliersi subito gli indumenti umidi e bagnati.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>