Autoabbronzante: come sceglierlo e come applicarlo

Non tutti possiamo andare in vacanza e dedicarci al sole, ma tutti amiamo un colorito sano e abbronzato, e il modo migliore per averlo è applicare un autoabbronzante. Per ottenere un colorito uniforme però è necessario scegliere il prodotto giusto, la giusta sfumatura di colore e appllicarlo al meglio.

autoabbronzanti

L’estate è arrivata ma non tutti possiamo andare al mare, la routine quotidiana, il lavoro e gli impegni non ci permettono sempre di dedicarci al sole, anche se l’abbronzatura dona a tutte. Ovviamente possiamo usufruire di lampade o lettini abbronzanti, ma non a tutti piacciono e quindi la soluzione è quella di ricorrere agli autoabbronzanti, facilmente reperibili in commercio, adatti a tutte le pelli, le marche e le tasche. Alcune persone sono un po’ scettiche sull’uso di questi prodotti, visto che non sempre creano un’abbronzatura uniforme e spesso generano un effetto maculato, ma in realtà il vero problema non è quello del autoabbronzante ma bensì quello di scegliere il prodotto giusto e applicarlo nel modo migliore. Per avere un colorito scuro, uniforme senza essere mai andate al mare, basterà seguire dei semplici accorgimenti e la vostra pelle sarà abbronzata come dopo un mese di vacanze, nonostante siate state sempre in città. La cosa più importante è quella di scegliere il tipo di autoabbronzante giusto, quello più adatto per la propria pelle. In commercio esistono diversi tipi di prodotti: gel, latte, spray e creme. Nel caso di una pelle molto grassa è preferibile scegliere un prodotto gel o spray poiché poco invasivo, mentre una pelle secca ha la necessità di essere nutrita e quindi è bene optare per creme e latte abbronzante che sono molto più grasse.

Il secondo segreto è quello di scegliere la sfumatura di prodotto giusto, non tutti sappiamo che gli autoabbronzanti esistono di diverse sfumature dal chiaro fino ai colori intensi, a seconda del proprio tipo di colorito si deve scegliere l’autoabbronzante giusto. Ad esempio se si ha un colorito chiaro è bene non esagerare con sfumature troppo scure. Una volta scelto l’autoabbronzante si deve preparare la pelle all’applicazione, seguendo delle semplicissime regole:

  • Fare prima una doccia o un bagno per pulire bene la pelle.
  • Esfoliare la pelle con uno scrub, eliminando il primo strato di pelle così che l’autoabbronzante vada ad agire su uno strato di pelle più giovane e attecchisca in maniera uniforme. E’ bene fare questa operazione molto bene, così da non saltare nessuna parte del corpo.
  • Depilarsi prima dell’applicazione dell’autoabbronzante così da evitare le chiazze.
  • Asciugarsi bene dopo la doccia o il bagno e soprattutto aspettare che l’ambiente si rinfreschi e che l’umidità vada via così da evitare di sudare durante l’applicazione.
  • Applicare una crema idratante, anche se l’autoabbronzante è già idratante, e attendere che si asciughi bene.
  • Mettere un po’ di olio sulle mani, sui piedi e sui gomiti, luoghi in cui di solito l’autoabbronzante attecchisce di più e quindi potrebbero diventare più scure del resto del corpo.

Una volta preparata la pelle, cominciamo a stendere l’autoabbronzante sul corpo, è sempre bene iniziare dai piedi e salire verso le gambe usando poco prodotto e stendendolo bene. Poi passiamo ai polsi e arriviamo fino alle spalle, dall’inguine al petto e infine la schiena. Il segreto è sempre quello di non usare troppo prodotto e nel caso di uno spray, evitare l’applicazione troppo vicina per eliminare il gocciolamento. Dopo aver terminato l’applicazione attendere quindici muniti per far asciugare il prodotto e per vedere l’effetto, volendo se vi sembra poco soddisfacente potremo fare una seconda applicazione seguendo le stesse regole della prima. Una volta asciugato l’autoabbronzante procediamo ad applicare una normale crema sui piedi, dita, caviglie, mani gomiti, ginocchia e magari l’ombelico, per rendere omogeneo il colore dell’abbronzatura.

A questo punto passiamo al viso, esistono in commercio autoabbronzanti solo per questa parte del corpo ma se volete potete usare anche quello per il corpo sfumandolo bene, stendete il prodotto come una normale crema, dal centro del viso verso l’esterno. Evitate le sopracciglia e fate attenzione al naso, applicando poco prodotto e stendendolo verso l’alto. Lasciate asciugare il tutto per quindici minuti. A questo punto la stesura è finita, non ci resta che lavare bene le mani evitando che rimangano gialle, se il colore non va via potrete aggiungere al sapone un cucchiaio di bicarbonato che vi aiuterà a schiarire l’antiestetico giallore.

Per finire vi consiglio, anche se l’autoabbronzante si è asciugato bene, di aspettare almeno un’ora prima di indossare tutti gli abiti, truccarsi e uscire, è bene rimanere in vestaglia per un po’, poiché con il sudore l’autoabbronzante potrebbe reagire rilasciando colore sugli abiti. Ovviamente l’autoabbronzante non fa miracoli e per mantenere sempre un colore omogeneo ed invidiabile è necessario ripetere le applicazioni ogni tre giorni così da avere sempre un effetto ottimale. Se l’autoabbronzante non vi ha soddisfatte oppure, nonostante questi consigli, l’abbronzatura non è uniforme, potrete mandar via il colorito con un esfoliante e una crema idratante, ripetendo tre applicazioni vedrete che il colorito andrà via velocemente. Buona abbronzatura artificiale a tutti!

 

Questa voce è stata pubblicata in Bellezza. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>