Ansia da prestazione femminile e disturbo da desiderio sessuale ipoattivo

Nell’ambito della psicologia clinica e a livello medico il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è riconosciuto con il calo del desiderio femminile in ambito sessuale. Questo problema indica l’assenza di fantasie sessuali, il disinteresse totale verso il sesso e la mancata ricerca di questo.

ansia da prestazione femminile

Questo tipo di problema non nega totalmente i rapporti sessuali; la persona affetta che soffre del disturbo da desiderio sessuale ipoattivo avrà rapporti sessuali molto ridotti e spesso la conseguenza esplicita sarà l’incapacità a raggiungere l’orgasmo e avere una buona lubrificazione.

In un rapporto di coppia tutto ciò è fondamentale e se persiste, può dare origine ad un vero e proprio problema strutturato che porterà di sicuro allo scioglimento della relazione se non si prendono provvedimenti urgenti.

“Conosco una miriade di coppie continuano a stare insieme solo per sesso; non né conosco nessuna che vada avanti senza quello”. E.C.

Un altro fenomeno che sta emergendo secondo alcune ricerche condotte negli ultimi anni è l’ansia da prestazione femminile.

Queste ricerche hanno evidenziato che soffrono di questo disturbo l’11% delle donne sessualmente attive. Tra le possibili cause scatenanti vi sono: stili di vita scorretti, la scarsità di sonno; l’abuso di caffè, alcol e fumo.

Per risolvere questi tipi di problemi le strategie più efficaci per recuperare spontaneità e soddisfazione nel rapporto sessuale vi sono: il movimento fisico regolare e un’alimentazione adeguata.

Nei casi il problema sia più strutturato consiglio, da specialista nel settore, una terapia breve centrata sul disturbo e rendere partecipe l’altro sempre e comunque di quello che vi sta succedendo tramite il dialogo continuo.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>