Anemia, sintomi e cure naturali

anemia

Molte persone soffrono di anemia senza nemmeno saperlo ma basta sottoporsi ad accurati esami del sangue per scoprire se si soffre o meno di questa patologia. L’anemia è caratterizzata da una diminuzione di emoglobina (Hb) presente nel sangue. Quando l’emoglobina cala in modo consistente, ecco che i primi sintomi fanno capolino nel nostro organismo. Chi è anemico solitamente si stanca subito, avverte tachicardia, ha mancanza di appetito, nausea e pallore sul viso. E ancora può avvertire spesso sonnolenza, fastidiosi ronzii alle orecchie, cefalea, formicolio a mani e piedi. Tutti sintomi che spesso e volentieri all’inizio vengono sottovalutati e che invece dovrebbero rappresentare dei campanellini di allarme utili per correre subito ai ripari sottoponendosi ad esami del sangue ed arrivare dunque subito alla fonte del problema.

Come per tutte le patologie, occorrerebbe fare una differenziazione specifica. Ci sono infatti vari tipi di anemie e per ogni tipologia ecco che esiste una cura più specifica ed efficace di un’altra. Ma un aiuto nel combattere l’anemia arriva anche dalla natura. Esistono infatti alcuni elementi che, se introdotti nel nostro organismo con una certa regolarità, aiutano a tenere sotto controllo i sintomi piuttosto sgradevoli dell’anemia, di qualsiasi genere essa sia (sarà poi uno specialista a stabilirlo). In linea generale, per coloro che soffrono di anemia, è sempre importante tenere sotto controllo il livello di ferro nel sangue che spesso tende ad abbassarsi (c’è proprio un’anemia chiamata sideropenica o ferropriva perché è causata proprio da un deficit di ferro).

E’ indicato dunque consumare molta carne rossa, pesce (anche frutti di mare e crostacei), tuorlo d’uovo ma anche verdure a foglia verde, legumi e cacao amaro tutti alimenti ricchi di ferro. Anche dall’omeopatia arriva un valido aiuto per la cura dell’anemia. In questo caso, però, sarebbe riduttivo elencare alcuni elementi validi per curare questa patologia perché l’analisi attenta del soggetto (abitudini di vita, relazioni interpersonali, esperienze legate al passato etc) riveste un ruolo molto importante nella scelta della cura da eseguire. Meglio dunque affidarsi ad un esperto che possa indicare la strada migliore per ciascuno di noi dopo averci “analizzato” a sufficienza. Una cosa però è importante rimarcare: quando si avvertono i primi sintomi è sempre bene cercare di approndire la cosa. A volte per ovviare ai problemi legati alla anemia basta davvero poco, ma molto spesso le persone sottovalutano i segnali lanciati dal nostro corpo. Che invece dovremmo ascoltare più spesso, perché non “parla” mai a sproposito…

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>