Alimentazione e Allattamento: I mostri del mare

alimentazione allattamento

Durante l’allattamento specialmente nei primi mesi nel periodo di formazione del feto l’alimentazione deve essere controllata sotto molti aspetti. Ho deciso di scrivere questo articolo perché i medici spesso quando fanno riferimento alla dieta da seguire durante l’allattamento consigliano di assumere pesce ed altri alimenti ricchi di vitamine come frutta e verdura.
Fino a qui tutti d’accordo , ma che cosa succede quando si viene a sapere che l’alimentazione corretta è ricca di insidie di un mondo che cambia. L’inquinamento dell’acqua , e soprattutto del mare ad opera dell’uomo sta generando delle zone di pesca dove il pesce è tossico ricco di metalli pesanti ed inquinanti di derivati benzenici cancerogenici. Un esempio è proprio dato in questi giorni dalle analisi di Greenpeace, che proprio nel famoso parco dell’arcipelago toscano , analizzando specie di pesci bentonici pescati in varie zone autorizzate ha scoperto che i livelli di mercurio e piombo erano di molto superiori alle norme consentite dalla CEE.
Il problema è molto grave , in quanto le donne in gravidanza sono incentivate a mangiare del pesce per una dieta varia e corretta, ma se il pesce contiene piombo e mercurio i danni per il feto possono essere numerosi primo fra tutti il ritardo mentale causato da questo metallo pesante che prende proprio le cellule del sistema nervoso come obiettivo.
Ora si è aperto lo scontro fra l’università di Siena incaricata delle analisi e greenpeace sul metodo di analisi , peso secco peso fresco. Il problema per l’alimentazione durante l’allattamento e per tutti noi rimane . Che il mercurio ed il piombo siano stati misurati a peso secco o fresco sono stati rilevati e state sicuri che si accumuleranno nelle vostre cellule recando danni nel tempo. Evitate i pesci bentonici differenziate le specie di pesci nella vostra dieta è l’unica possibilità. Integrate con frutta e verdura di stagione e con una filiera corta cercate di capire chi sono i vostri fornitori soprattutto nel periodo di gravidanza e allattamento dove siete responsabili anche per l’alimentazione di una nuova vita.

Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>