Addome piatto per l’uomo: la vera storia della tartaruga

Addominali-scolpiti-uomo

La ricerca dell’addome piatto per l’uomo serve per lo più a due scopi fondamentali: il primo è quello funzionale anatomico, avere un addome piatto per l’uomo permette di proteggere le vertebre lombari e sorreggere lo scheletro oltre che dare un sostegno agli organi interni a causa del rinforzo sulla zona fasciale interna.

La seconda è estetica e quindi selettiva da un punto di vista riproduttivo un addome piatto è indice di un fisico in forma e quindi la risposta sessuale da parte del sesso femminile inconsciamente è più elevata. L’addome piatto però non si ottiene con estenuanti ed infinite serie di sit up in palestra ma è una scienza esatta. Il ventre piatto è il risultato di due azioni combinate:

  •  La dieta: per ottenere un addome piatto l’uomo come anche la donna devono agire sul quantitativo di calorie assorbite , la deita deve essere intesa come una integrazione di molecole in grado di riattivare il metabolismo e per far ciò vi deve essere un giusta ed equa assimilazione dei nutrienti fondamentali per far agire il metabolismo al massimo della sua efficienza.
  • Acqua prima di tutto , ci dimentichiamo infatti che il nostro coro è formato per circa il 75% di acqua e minerali fondamentali per permettere lo scambio di molecole, l’azione degli enzimi e soprattutto l’eliminazione delle tossine dal corpo.
  • Per eliminare la pancia , quindi il tessuto adiposo sottocutaneo che si accumula nella zona lombare è necessario ridurre il più possibile i carboidrati e gli zuccheri e scegliere le fibre idrosolubili adatte al vostro tratto gastro intestinale. Una dieta iperproteica associata a verdure grassi insaturi e legumi può essere una prima soluzione per iniziare a perdere peso e spostare il metabolismo muscolare nell’utilizzo dei grassi come fonte di energia per la loro contrazione
  • L’esercizio fisico non si deve concentrare sulle fasce muscolari addominali , gli esercizi d’addome devono essere fatti solo alla fine concentrandosi a sviluppare tutta la fascia addominale e trasversale. Contrazioni isometriche , ed esercizi in velocità sono in grado di attivare tutte le placche neuro muscolari e quindi stimolare in toto le fibre. Inoltre questi esercizi svolti alla fine dell’allenamento sono molto importanti perchè sono in grado di creare una pompa naturale capace di aspirare ed aiutare il sistema linfatico ad eliminare le tossine accumulate durante l’allenamento ad alta intensità.

Eliminare la pancia per l’uomo quindi non ha niente a che vedere con ore passare a fare sit up, ma deve essere implementato un programma di allenamento ad alta intensità che coinvolga tutto il corpo e tutti grandi gruppi muscolari per poter bruciare calorie. Un allenamento ad alta intensità significa riuscire a stare nella soglia mista di energia Zuccheri grassi , questa soglia ovviamente dipende molto dal grado di allenamento che avete in media si aggira intorno ai 165bpm (con il semplice utilizzo di un polar). Questa soglia minima deve essere mantenuta per almeno 30 minuti e vi permetterà di bruciare circa 700-800kcal/ allenamento. Ma non solo l’alta intensità dell’allenamento sarà in grado di accelerare il rilascio di grassi dal tessuto adiposo accumulato intorno alla pancia ,esso è infatti il solo tessuto in grado di reagire alla risposta ormonale creata dagli elevati livelli di adrenalina causata dall’esercizio fisico intenso. Inoltre il debito di ossigeno dell’allenamento ad alta intensità permetterà di bruciare più grassi durante la fase di recupero. E’ molto importante però evitare di elevare i livelli di zuccheri nel sangue per cui dopo l’esercizio fisico bisogna re integrare con liquidi e prodotti proteici a veloce assimilazione come le proteine pre idrolizzate. La lotta contro la’addome piatto per l’uomo si combatte su due fronti in cucina e in palestra il successo è dato dal tempo dedicato e dall’intensità dell’allenamento.

Addome piatto per l'uomo: la vera storia della tartaruga, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Questa voce è stata pubblicata in Dimagrire. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>